Tutto E' - Giannone giura fedeltà alla Turris e benedice la suggestione Santaniello: "Sarebbe perfetto..."

11.06.2021 13:11 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Fonte: Tutto E'...
Tutto E' - Giannone giura fedeltà alla Turris e benedice la suggestione Santaniello: "Sarebbe perfetto..."
TUTTOmercatoWEB.com

Una Turris che punta ad un consolidamento in serie C non può non prescindere da Luca Giannone, autentico trascinatore dei corallini nell’anno del ritorno in terza serie. Il fantasista biancorosso, divenuto idolo della tifoseria per i suoi colpi di pregevole fattura, ripercorre la sua stagione alle falde del Vesuvio nell'intervista concessa al settimanale locale Tutto E'“Nel complesso possiamo parlare di annata estremamente positiva, avendo condotto la nave in porto senza passare per la trappola dei playout. All’inizio abbiamo sfruttato il grande entusiasmo, scaturito dalla promozione e dalla forte voglia, da parte di tanti elementi provenienti dalla D, di dimostrate di essere all’altezza della situazione anche dopo il salto di categoria. Tutti hanno dato qualcosa in più rispetto ai propri standard, che però è venuto meno all’inizio del girone di ritorno, quando abbiamo pagato qualche infortunio di troppo ed un calo di tensione che ci ha giocato un brutto scherzo. In tal senso, il cambio di allenatore ha portato nuovi stimoli, dato che tutti i giocatori ripartivano da zero nelle gerarchie e volevamo mettersi in mostra per guadagnarsi il posto. Tuttavia, non va sminuito l’ottimo lavoro di Fabiano, con il quale abbiamo cullato il sogno playoff per più di una giornata”.

Il campionato appena trascorso è stato uno dei migliori in assoluto per Giannone, autore di 10 reti e 4 assist. Un rendimento simile non lo registrava da ben 8 anni, quando vestiva la maglia della Pro Patria: “A Torre ho trovato le dimensioni tecniche ed ambientali ideali per esprimermi al massimo – ammette l’ex Catanzaro -. Tutto il gruppo si è messo a totale disposizione e mi ha responsabilizzato, facendomi sentire al centro del gioco e dandomi la possibilità di muovermi in campo con grande libertà. Ho sperimentato il ruolo di sottopunta e devo dire che mi sono trovato molto bene in questa nuova veste. Inoltre, avere anche la famiglia vicino, in questo momento storico, ha contribuito moltissimo da un punto di vista mentale”.

Al di là del vincolo contrattuale fino al 2023, Giannone respinge anche eventuali tentazioni provenienti da altri lidi: “La mia sfida è ripetere o migliorare quanto fatto quest’anno, ma in un Liguori a porte aperte, potendo ammirare le esultanze dei tifosi. Non nascondo che le presunte incertezze societarie, emerse a fine campionato, mi avevano indotto a guardarmi un po’ intorno. Ma la notizia che Colantonio proseguirà al timone della Turris mi ha restituito tranquillità, perché si tratta di un presidente serio, che mantiene sempre gli impegni e non fa mancare mai nulla ai suoi dipendenti. Pertanto, il mio futuro sarà sicuramente in biancorosso…”.

In un attacco tutto da ricostruire, aumenta sempre più la suggestione di un tandem Giannone-Santaniello. Scenario che non disdegna affatto il numero 10 corallino: “Santaniello sarebbe perfetto per la nostra causa. Si tratta di un giocatore importante per la categoria. Ben venga il suo acquisto, sarebbe davvero tanta roba…”.

Infine, Giannone esterna una considerazione sul 3-4-3, modulo cardine di mister Caneo, prossimo al rinnovo: “Ho giocato con questo schieramento anche a Catanzaro con Auteri. Devo dire che ultimamente mi trovo meglio in una posizione più accentrata, ma mi adatto con piacere anche con questa disposizione. Anche perché mister Caneo attua un calcio offensivo, che per noi attaccanti è esaltante…”.