Turris, la prima vittoria è di prestigio. Caneo: "Potevamo chiuderla anche prima, ma in avanti ci siamo mossi bene. La squadra merita fiducia..."

11.09.2021 23:57 di tuttoturris .com   vedi letture
Fonte: Andrea Liguoro - Tuttoturris.com
Turris, la prima vittoria è di prestigio. Caneo: "Potevamo chiuderla anche prima, ma in avanti ci siamo mossi bene. La squadra merita fiducia..."

La Turris sbanca Foggia e conquista la prima vittoria in campionato. Il tecnico Caneo analizza così il successo dello “Zaccheria”: Potevamo già chiuderla nel primo tempo, visto che il risultato poteva essere di due-tre a zero per noi. Poi c’è stato giustamente il ritorno del Foggia, spinto dall’incitamento che in uno stadio come questo e con un pubblico come questo non manca mai e quindi devi stare sempre attento. Abbiamo smesso di giocare da dietro come sappiamo fare e quindi automaticamente ci siamo schiacciati e non abbiamo fatto bene. Come mentalità e determinazione nel difendersi sì, abbiamo fatto bene, però ci siamo chiusi, abbiamo rischiato, invece dovevamo continuare a giocare come abbiamo fatto anche dopo il secondo gol. Sono cose che ci faranno crescere. Sono tre punti importanti che danno morale. Tra Taranto e Monopoli dovevamo fare sei punti, ne abbiamo presi tre oggi che sono determinanti per la nostra tranquillità, per il nostro modo di lavorare e per il credo che sto inculcando, che stiamo apprendendo e trasmettendo in campo”.

L’attacco era il reparto osservato speciale: “Gli attaccanti non hanno impegni di marcatura o di rientrare, devono giocare da reparto e far male agli avversari – commenta Caneo-. Oggi l’hanno fatto, si sono mossi bene, hanno scambiato bene, hanno determinato dei bei palleggi e delle belle finalizzazioni”.

Dopo il secondo gol, il tecnico ha cambiato modulo per mettere in ghiaccio la partita: Sono passato al 3-5-2, dovevo dare sicurezza alla squadra – conferma Caneo-. Ormai non c’era più partita, non c’era più gara, era inutile continuare con lo stesso modulo. Ho dato copertura e certezza alla squadra ed un paio di volte siamo anche ripartiti in contropiede”.

Poi Caneo spegne le perplessità sorte dopo la sconfitta con il Monopoli: “Devo rimarcare che la squadra ha sempre lavorato, ha sempre dato tutto, meritava dei punti in più nelle due partite precedenti. Oggi siamo contenti per i tre punti. Tutta quell’agitazione che si era creata per una partita giocata bene ed interpretata male all’inizio non stava bene, dobbiamo avere fiducia in questi ragazzi, spronarli a fare bene perchè sanno fare bene, lavorano sodo e con impegno”.

Una vittoria in cui “c’è agonismo, carattere, determinazione, voglia di diventare protagonisti in un campo importante come questo” ed in cui “tutti hanno fatto una gran partita, a cominciare dal portiere che ha dato sicurezza e serenità a tutta la squadra, ma li potrei elencare tutti”.

Braccetti che oggi non hanno spinto molto e dai quali Caneo chiede qualcosa in più proprio in trasferta: “Manzi ed Esempio hanno anche quella caratteristica di farsi trovar pronti per spingere. In casa ci riesce un po' meglio, fuori casa dobbiamo osare di più e farlo con coraggio, con più iniziativa”.