Turris, Fontana avverte: "Col Picerno sarà difficile. Recuperati Giannone, Leonetti e Santaniello, ma vanno centellinati. Su Manzi..."

21.01.2023 15:24 di Vincenzo Piergallino   vedi letture
Turris, Fontana avverte: "Col Picerno sarà difficile. Recuperati Giannone, Leonetti e Santaniello, ma vanno centellinati. Su Manzi..."

Gaetano Fontana ha risposto alle domande della stampa in vista della gara di domani tra Turris e Picerno:

Raffaella Ascione (Il Mattino): “Una valutazione sul Picerno, che nelle ultime sette partite ha raccolto 5 vittorie, una sconfitta e un pareggio: che partita sarà? C’è da aspettarsi una Turris attendista o subito aggressiva?”

Fontana: “Ci aspetta una partita difficile non solo perché i risultati dicono che affrontiamo un avversario in uno stato di forma ottimale, ma anche perché questi risultati arrivano dalla grande organizzazione che hanno. Il Picerno ha qualità, gioca a calcio, ha degli ottimi principi. Il merito è del suo allenatore il quale è riuscito a mettere dentro questo lavoro. Sono belli da vedere. Ovviamente li rispettiamo perché è una delle migliori squadre che ho avuto modo di vedere in questo momento.

Noi siamo ancora work in progress, la situazione la conoscete tutti. Questo però non vuol dire che ci esimeremo da quelli che sono i nostri compiti. Di fronte, come detto, avremo un avversario molto organizzato ma noi faremo la nostra partita perchè abbiamo il sacrosanto bisogno di uscire da una situazione complicata in attesa di essere maggiormente competitivi in dei ruoli dove qualcuno gioca da adattato. Oltre agli assenti noti, si sono aggiunti altri tre calciatori che hanno avuto l’influenza e non hanno lavorato. Sappiamo che sono situazioni che capitano, lavoriamo con quello che c’è e con quello proveremo a dare sempre il massimo”.

Michele Massa (Campania Football): “Ultimamente sono uscite tante voci sul capitolo Manzi, come lo ha visto negli ultimi allenamenti?

Fontana: “Non solo Manzi è al centro di voci di mercato. Ho il direttore che mi chiama ogni giorno e mi dice che tutti i nostri calciatori ricevono richieste e questo vuol dire tanto perché significa che sono apprezzati e hanno mercato. Tra questi c’è anche Manzi, ovviamente. Fino a quando sono qui, sono calciatori della Turris e stipendiati da questa società. Hanno il sacrosanto diritto e dovere di fare tutto quello che devono fare perchè appartengono a questo club. Nel momento in cui ci sarà un trasferimento penseranno ad altro ma fino a quando sono qui non voglio, nella maniera più assoluta, siano distratti o con la testa altrove. Se mi accorgo di questo, non faranno parte della gara. Se invece dovesse accadere nel bel mezzo della gara che non hanno la giusta partecipazione andranno fuori per quanto mi riguarda”

Vincenzo Piergallino (Tutto Turris): “Situazione infortunati. Quante possibilità ci sono di vedere Santaniello, Leonetti e Giannone?”

Fontana: “Questi calciatori menzionati si stanno avvicinando sensibilmente al pieno recupero. Li ho avuti negli ultimi due giorni, chiaramente non possono essere della partita a pieno regime. Sono ragazzi che mancano dal campo da diverso tempo, ragion per cui bisogna centellinare bene il loro minutaggio qualora dovessimo averne bisogno. Dalla prossima settimana lavoreranno a pieno ritmo con me. Ad oggi siamo purtroppo siamo ancora corti perchè questi calciatori sono appena rientrati. Non bisogna farsi prendere in questi casi dalla fretta altrimenti rischieremmo di fare qualche danno”

Vincenzo Piergallino (Tutto Turris): “Teme che qualche giocatore in scadenza possa essere distratto?”

Fontana: “Vale la risposta che ho dato in precedenza. Chi è qui deve dare tutto per la Turris”

Vincenzo Piergallino (Tutto Turris): “Tra Maldonado e Franco chi potrebbe agire al meglio anche da mezzala?”

Fontana: “Chi giocherà saprà fare il suo compito che sia Franco, Maldonado o Taugourdeau. Sono calciatori che posso impiegare in qualsiasi momento e gestire anche le loro posizioni perchè hanno un’intelligenza calcistica che mi permette di sfruttarli insieme ed in ruoli diversi. Per cui chi verrà impiegato saprà cosa fare”