Primicile a tutto tondo: "Vincere con la Cavese per coronare un cammino eccellente. Longo inamovibile, Pandolfi resta al 90%, fiducioso sui rinnovi..."

22.12.2020 10:16 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Primicile a tutto tondo: "Vincere con la Cavese per coronare un cammino eccellente. Longo inamovibile, Pandolfi resta al 90%, fiducioso sui rinnovi..."

In casa Turris il direttore generale Rosario Primicile commenta il pesante pareggio conquistato anche contro la prima della classe:Anche a Terni si è vista la solita Turris, bella in precedenza e con caratteristiche ormai definite, di una squadra che può vincere o perdere contro tutti, ma dotata di una qualità che le permette di dare fastidio a chiunque, anche a corazzate come quella allenata da Lucarelli. Al di là dei risultati, la squadra sta dando continuità sul piano del gioco”.

Alle porte c’è la Cavese ed il dg corallino alza l’asticella in vista del derby del Liguori: “Quella di mercoledì non sarà una partita qualunque, dato che rappresenta uno scontro diretto in chiave salvezza. Per questo dobbiamo puntare all’intero bottino e vincere rappresenterebbe il coronamento di una prima parte di stagione eccellente, nella quale la Turris ha occupato stabilmente la colonna di sinistra della classifica”.

La vittoria al Liguori manca da varie settimane, ma Primicile non vuol sentir parlare di rendimento diverso tra casa e trasferta: “Le sconfitte maturate al Liguori contro Paganese e Potenza, avversarie sicuramente alla nostra portata, non sono dipese tanto dal fattore casalingo o esterno quanto dal fatto che sono avvenute in due momenti particolari del nostro campionato, dove siamo scesi in campo senza la giusta mentalità per fattori extracalcistici. Probabilmente le avremmo perse anche se si fossero giocate lontano da Torre”.

Sugli episodi arbitrali avversi: La Turris non ha bisogno di lamentarsi. Purtroppo bisogna accettare gli errori degli arbitri, che magari negli ultimi tempi stanno colpendo più noi che altre squadre. Ma rientrano nel gioco delle parti e dobbiamo comprenderli…”.

Sul mercato in entrata, Primicile ribadisce la linea espressa qualche settimana fa: Allo stato attuale stiamo bene così, non sono previsti innesti. Poi se qualcuno chiederà di andare via, faremo delle valutazioni. Ma sicuramente in avanti non arriverà nessuno. Il reparto ad oggi è pieno e non vogliamo intaccare certi equilibri”.

Capitolo a parte meritano la questione Pandolfi, sempre più al centro di interessamenti da parte di varie squadre, e quella relativa ai rinnovi di Da Dalt e Franco: Al 90% Pandolfi resta con noi almeno fino a giugno, a meno di un’offerta irrinunciabile a gennaio, attualmente molto improbabile. Per quanto concerne i rinnovi dei calciatori in scadenza, ad oggi i tempi sono ancora prematuri, ma sono fiducioso di poter prolungare il rapporto, anche perché ad oggi vedo poche società che possono soffiare Da Dalt e Franco alla Turris. Poi, ovviamente i matrimoni si fanno in due”.

Il dg corallino ribadisce anche piena fiducia a capitan Longo: Fabio rappresenta la Turris e la gestione Colantonio. Ha sposato un progetto in toto e si sta mettendo a disposizione della squadra da grande professionista. Per noi è inamovibile e ci darà una grande mano quest’anno come in futuro…”.

Rinnovo che potrebbe interessare anche Lame, convincente a Terni dopo quasi due anni di inattività:Lame l’ho voluto fortemente e lo seguivo già dai tempi dalla Cavese, quando era uno degli under più forti dell’Interregionale. All’inizio gli era stato riscontrato un problema a livello cardiaco, che dopo vari accertamenti non si è rivelato tale, ma che ha richiesto tempo e controlli dettagliati per pervenire a questa conclusione. Oggi è un giocatore ritrovato, integro fisicamente. E se continua così rappresenterà non solo il presente ma anche il futuro della Turris…”.