LaCasadiC - Caneo vs Zeman: playoff all'insegna del calcio propositivo!

30.04.2022 22:32 di Vincenzo Piergallino   vedi letture
LaCasadiC - Caneo vs Zeman: playoff all'insegna del calcio propositivo!
© foto di LaCasadic.com

Foggia-Turris è una partita che sarà oggetto di grande visibilità nazionale, sia per la posta in palio, trattandosi del primo turno playoff, sia per la sfida tra due tecnici che, seppur caratterizzati da trascorsi e parabole totalmente differenti, sono accomunati dalla ricerca ossessiva del calcio propositivo

A tal proposito, il portale LaCasadiC.com ha dedicato un focus proprio sul confronto tra Bruno Caneo e Zdeněk Zeman, definiti come: “Due litiganti e un pallone. Due allenatori che amano un calcio propositivo, soprattutto il boemo che ne ha fatto un mantra. Lo stesso si può dire anche per il suo prossimo rivale, che ha scritto una piccola pagina di storia, portando i campani a giocarsi i playoff. Il destino ha messo di fronte due squadre che per alcuni tratti si assomigliano molto: l’idea al centro degli schemi di gioco. Caneo, soprattutto nella prima parte di stagione, ha messo in campo una vera e propria macchina perfetta, con la Turris che era riuscita a ricoprire zone alte di classifica. Un calcio quasi da playstation, con l’allenatore in panchina con il controller in mano. Il massimo dell’espressione l’ha raggiunto contro il Messina. Uno dei segreti? Il tridente, che quasi si pronuncia come se parlassimo di un unico giocatore: Leonetti-Santaniello-Giannone. Nel girone di ritorno hanno mostrato qualche difficoltà, un calo, ma le tre vittorie consecutive nelle ultime tre giornate hanno portato i biancorossi a sognare ancora la Serie B”.

I satanelli rappresentano, invece, una conferma della filosofia ormai arcinota del tecnico boemo: “Zeman ha rispolverato ovviamente le sue idee, partendo da una solida base: il 4-3-3. Un modulo che l’ha reso famoso ed ha dato vita alla famosa “Zemanlandia“. Anche in questo caso il tridente fa la differenza. Ferrante è l’uomo gol, con le sue 13 reti in stagione, anche se nelle ultime partite non ha lasciato il segno, causa anche un infortunio. Curcio è il giocatore che produce “diamantismo”, che crea qualità con semplici giocate, come dimostrano i suoi dieci assist in campionato”.