La scuderia Buonomo pronta a restare (quasi) in blocco alla Turris: “Discorso già intavolato. Club protagonista anche in C con giovani top!”

01.06.2020 13:00 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
La scuderia Buonomo pronta a restare (quasi) in blocco alla Turris: “Discorso già intavolato. Club protagonista anche in C con giovani top!”

La scuderia di Salvatore Buonomo è pronta a restare alla Turris anche in serie C. Lo rivela lo stesso operatore di mercato, agente di Varchetta, Franco, Da Dalt e Prisco, che negli ultimi due anni ha concluso varie operazioni con il club biancorosso: Tre su quattro dei miei assistiti dovrebbero proseguire il percorso con i corallini e a tal proposito il discorso è già stato ben indirizzato con il massimo responsabile dell’area tecnica, vale a dire Rosario Primicile, con il quale ormai c’è una stima reciproca ed una collaborazione che va avanti da lungo tempo”.

Buonomo non fa nomi, ma i suoi giocatori in odore di riconferma sarebbero Varchetta, Franco e Da Dalt. Nonostante ciò, l’agente napoletano rivela quale potrebbe essere la strategia della Turris in sede di mercato: “Da quello che ho potuto carpire dai recenti contatti, la Turris vorrà recitare da subito un ruolo da protagonista anche in C, alle spalle di quelle corazzate che ogni anno puntano prepotentemente al salto di categoria. Per farlo il club sembra orientato a riconfermare la spina dorsale che ha stradominato quest’anno, impreziosito da 3-4 profili top ma allo stesso tempo giovani. Vale a dire classe ’95, ’96 e ’97 di assoluto valore, in prospettiva anche da serie B, che possano permettere al club di dare il via ad un altro ciclo di almeno due, tre anni. Per questo motivo non credo che si andrà sugli over 30. A tal proposito abbiamo già parlato di due o tre profili molto interessanti. La differenza tra C e D non è tanto nella tecnica individuale quanto nella struttura fisica dei calciatori e la proprietà si muoverà in tal senso. So cosa la Turris vuole e cosa posso portarle…”.

Buonomo si esprime anche sulle possibili riconferme di altri giocatori non seguiti da lui: Secondo me alla fine anche Longo resterà. Insieme a Santaniello e Patierno rappresenta il top dei bomber in circolazione, ma il rapporto con Colantonio è talmente forte per non continuare questo binomio che ha determinato fortune reciproche. Tra l’altro, bisogna dire che in questo momento Torre del Greco rappresenta un’oasi felice per i giocatori. Chi ora fa parte della Turris, ha la consapevolezza che difficilmente troverà un presidente migliore di Colantonio e per questo motivo farà di tutto per restare nella sua gestione, anche a costo magari di guadagnare qualcosina in meno per i diversi parametri fiscali che impone la serie C…”.

Infine, Buonomo chiude con una battuta anche su un altro suo assistito, ex Turris, vale a dire Raffaele Vacca: “Se si è pentito di lasciare la Turris? Col senno di poi si possono dire tante cose, ma Raffaele all’epoca fece una scelta di natura professionale, volendosi giocare le carte C nonostante una proposta economica inferiore a quella dei corallini. Alla fine l’esperienza di Picerno non è andata come sperava, ma comunque la stagione anche per lui è stata molto positiva, vista la promozione ottenuta col Bitonto. E non è detto che non si possa riaprire un discorso per un suo ritorno in biancorosso…”.