Intrigo di mercato: Caneo va al Padova e chiede il terzetto Manzi-Tascone-Leonetti. No secco della Turris alla prima offerta...

28.06.2022 09:10 di Vincenzo Piergallino   vedi letture
Intrigo di mercato: Caneo va al Padova e chiede il terzetto Manzi-Tascone-Leonetti. No secco della Turris alla prima offerta...

Dopo tanti accostamenti, finalmente Bruno Caneo ha trovato una squadra dalla quale poter ricominciare dopo l’avventura con la Turris. L’ex tecnico corallino, infatti, è in procinto di assumere la guida del Padova nel girone A della serie C, raccogliendo l’eredità di Massimo Oddo, il quale ha detto addio ai veneti adducendo come motivo “la mancanza delle condizioni necessarie per dare continuità al progetto iniziato qualche tempo fa”.

Per la sua nuova esperienza professionale, il trainer di Alghero avrebbe chiesto al suo nuovo club l’acquisto di tre giocatori della Turris, che hanno recitato un ruolo fondamentale durante la sua esperienza in biancorosso. Vale a dire Claudio Manzi, Simone Tascone e Vito Leonetti. Tutti elementi che l’anno prossimo andranno in scadenza di contratto, ma che la Turris sarebbe disposta a cedere anticipatamente solo in presenza di offerte economiche convincenti, tali da poter realizzare una proficua plusvalenza (nel caso di Tascone, tra l’altro, ci sarebbe una clausola rescissoria nel contratto con una somma già prestabilita dalle parti in causa, che dovrebbe aggirarsi sui 100 mila circa). Condizioni che per ora non sembrano poter essere soddisfatte dalla proposta del Padova, abbastanza distante da quanto richiesto dai corallini, in quanto mirata all’inserimento di alcune contropartite tecniche per ridurre notevolmente la parte cash. 

Infatti, secondo quanto lasciato intendere chiaramente dal ds Mirabelli, il club veneto nella prossima sessione di mercato non potrà permettersi grosse spese, in quanto alle prese con un risanamento delle casse societarie e con il ripianamento di perdite pregresse, tant’è vero che lo stesso diesse ha poi precisato in conferenza: “Dobbiamo ringiovanire la squadra, sarà una stagione che ci servirà anche per costruire le basi per il futuro. Sostanzialmente sarà una campagna acquisti nella quale prima di acquistare dovremo vendere. Per l'allenatore credo il contratto sarà annuale ma anche per qualche giocatore”.

Ecco perché, con questi presupposti, appare abbastanza complicato che la Turris possa rinunciare alle sue colonne portanti. Al contrario, non va escluso che il club corallino passi al contrattacco, offrendo un nuovo rinnovo contrattuale ai suoi tre giocatori, così come avvenuto con Varutti e Santaniello.