Gentili omaggi difensivi, il Teramo accetta e ringrazia. Sconfitta quasi indolore per la Turris, ma l'appuntamento con la salvezza è ancora rimandato...

03.04.2021 17:15 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Gentili omaggi difensivi, il Teramo accetta e ringrazia. Sconfitta quasi indolore per la Turris, ma l'appuntamento con la salvezza è ancora rimandato...
© foto di Pasquale D'Orsi

Due regali difensivi rovinano una prestazione, nel complesso, accettabile della Turris in quel di Teramo, pur senza particolari squilli offensivi. Due leggerezze in fase di non possesso che determinano una sconfitta praticamente indolore ai fini della classifica, in attesa dell’esito del posticipo Catanzaro-Bisceglie. I corallini abdicano nel finale, ma per il momento il distacco sulle inseguitrici resta inalterato, rimandando l’appuntamento decisivo per la salvezza diretta alla prossima domenica.

Il Teramo si rialza dai tre ko di fila, sfruttando due amnesie difensive degli uomini di Caneo, che si fanno preferire nella prima frazione, quando manovrano bene in mezzo al campo ma evaporano negli ultimi metri, complice una giornata ombrosa di Franco, Giannone e soprattutto Longo, abbastanza abulico per gran parte della gara. I corallini si espongono alla ripartenza avversaria ma tengono botta dietro, concedendo una sola azione pericolosa fallita da Costa Ferreira. Le distanze tra i reparti si allargano molto di più nella seconda frazione e proprio il fantasista portoghese non perdona alla seconda occasione utile, sfruttando un buco clamoroso nella retroguardia biancorossa. Dopo il gol del vantaggio, il Teramo sembra liberarsi delle paure iniziali e gioca abbastanza in scioltezza, ma nel momento di maggior controllo degli abruzzessi c’è il ritorno a sorpresa della Turris, con il primo gol stagionale del subentrato Alma, caparbio nel capitalizzare un assist preciso del neo entrato Ferretti. Sembra il preludio ad un pareggio positivo per le necessità biancorosse, ma nel finale una marcatura “allegra” di Loreto ed un errato posizionamento di Abagnale favoriscono il nuovo sorpasso di Bombagi, che accetta e ringrazia il gentile omaggio della difesa corallina! 

Alla luce dei risultati altrui, il discorso salvezza sembra solo rinviato ma resta sempre di facile accesso per la truppa di mister Caneo, per la quale queste restanti quattro partite potrebbero essere anche un propizio banco di prova per valutare chi, eventualmente, potrebbe far ancora parte dell’organico biancorosso anche in futuro.