Filo diretto di mercato tra Turris e Reggina: si allontana De Francesco, spunta Zibert. Taibi: "Qualche operazione bolle in pentola..."

07.08.2020 18:00 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Filo diretto di mercato tra Turris e Reggina: si allontana De Francesco, spunta Zibert. Taibi: "Qualche operazione bolle in pentola..."

Un feeling crescente quello che da qualche tempo intercorre tra Turris e Reggina, che nelle prossime settimane potrebbe produrre qualche operazione di mercato in entrata per i corallini. Un’accelerata, in tal senso, la si è avuta in questa settimana, durante la quale il ds dei calabresi Massimo Taibi, tra gli artefici della fresca promozione in B, è stato a Torre del Greco ed ha incontrato il dg biancorosso Rosario Primicile.

Oggetto dell’incontro il mercato ma non solo, con la Turris che potrebbe godere di un canale privilegiato per accaparrarsi alcuni degli elementi in uscita dal club amaranto (in lista di sbarco ci sono i vari Marchi, Blondett, Rubin, De Francesco, Nielsen, Corazza, Sarao e Doumbia, oltre a Baclet e Zibert). Tra questi sembra allontanarsi il centrocampista De Francesco, che ha offerte anche dai cadetti e pretese importanti, mentre nello stesso ruolo sarebbe spuntato il nome di Urban Zibert. Trattasi di un centrocampista sloveno classe ’92 di 184 cm, che abbina quantità e qualità in mezzo al campo, potendo agire sia da centrale che da mezzala. Il ragazzo è di proprietà della Reggina, ma quest’anno ha giocato in prestito nel Bisceglie, mentre in passato ha vestito in C le maglie di Akragas, Monopoli, Juve Stabia e Bassano.

Ad aver mostrato interesse per il centrocampista dei calabresi sono state, ultimamente, Casarano, Audace Cerignola e FC Messina, ma la Turris potrebbe balzare presto in pole nelle preferenze del giocatore, che non vorrebbe lasciare i Pro.

Lo stesso Taibi, pur senza fare nomi, ha confermato a Tuttoturris.com il filo diretto con il club corallino: “E’ vero, in settimana sono stato a Torre del Greco, ospite della Turris e dell’amico Rosario Primicile, persona straordinaria. Diciamo che è stato un incontro conoscitivo, nel quale però ho avuto modo di testare la grande ospitalità e competenza dell'intera società. Non siamo entrati nei dettagli, ma è possibile che faremo qualche operazione con la Turris. Abbiamo dei giocatori che possono fare al suo caso. Approfondimeremo il discorso più avanti, ora i tempi sono ancora prematuri…”.