Casertana, il ds Martone cita Potenza e Turris: "A differenza loro, a gennaio non abbiamo lasciato partire i nostri big..."

14.05.2021 13:06 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Fonte: sportcasertano
Casertana, il ds Martone cita Potenza e Turris: "A differenza loro, a gennaio non abbiamo lasciato partire i nostri big..."
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giuseppe Scialla

In una intervista a Tutto C, il direttore generale della Casertana Nello Martone svela un retroscena sul pari di domenica scorsa a Castellammare che è costata l’eliminazione dai playoff alla Casertana. “Subire un rigore a pochi minuti dalla fine fa arrabbiare, siamo l’unica squadra uscita per un pareggio. E’ stato un rigore inesistente alla vista di tutti. A fine gara l’arbitro Tremolada mi ha confermato l’errore, c’era pure un fallo in attacco a nostro favore. C’è stata un po’ di rabbia, sono stato allontanato per una protesta civile, ma il calcio è anche questo”.

Il dirigente parla di mercato: “Ci sono due trattative in corso con squadre di categoria superiore: Cuppone al Cittadella e Santoro al Pisa. Il secondo è ormai in chiusura, andrà al 99% ai toscani. Dovrebbe legarsi ai pisani per 3-4 anni ritrovando mister D’Angelo. E’ cresciuto nel settore giovanile, c’è un grande lavoro dietro. Voglio sottolineare che siamo l’unica squadra della Serie C che gioca stabilmente con quattro under provenienti dal proprio settore giovanile, oltre il secondo undici della categoria, dopo la Juventus Under 23, per media età. Cuppone? L’ho ritrovato in scadenza, non si può fare nulla per trattenerlo. A differenza di Potenza e Turris che hanno lasciato partire Cianci e Pandolfi, il nostro presidente a gennaio non ha lasciato andare Cuppone e ha acquistato altri attaccanti. L’obiettivo salvezza era troppo importante. Altre operazioni? Ci stiamo confrontando, valuteremo. Non sarà semplice, ma vorremmo trattenere almeno il 50% della rosa”.