Casertana, D'Agostino: "Con lo stadio nuovo punteremo alla B. Castaldo? Vogliamo che resti..."

12.05.2021 07:12 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Casertana, D'Agostino: "Con lo stadio nuovo punteremo alla B. Castaldo? Vogliamo che resti..."
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giuseppe Scialla

La salvezza in carrozza dopo una prima parte di stagione a rischio retrocessione, un playoff perso all'ultimo istante, una partita giocata in nove, una ventina di positivi al Covid e 18 mesi di squalifica per il presidente. Un'annata da montagne russe per la Casertana, con TuttoC.com che ha intervistato il numero uno dei rossoblù, Giuseppe D'Agostino, per analizzarla insieme.

Eppure raggiungere i playoff non era scontato. A un certo punto della stagione rischiavate la retrocessione...
"Per come era iniziata l'annata, questo campionato è andato benissimo. Non abbiamo mai meritato di stare in fondo ma è stato un campionato tutto strano per tutti. Il Covid non ti permetteva mai di avere la certezza su chi sarebbe sceso in campo. Magari preparavi al meglio una partita e poi scoprivi che dovevi rinunciare a qualcuno all'ultimo minuto. Alla fine ne siamo usciti bene, penso a chi ha speso soldi ed è retrocesso come il mio amico Santoriello alla Cavese".

Caserta potrebbe avere un nuovo stadio. Forse il più bello della Serie C.
"Se tutto andrà per il verso giusto alla fine dell'estate inizieremo i lavori. E credo che andrà tutto bene perché la conferenza di servizi è andata benissimo. Il più bello stadio della C? Forse qualcosa di più. Caserta ha bisogno di altre categorie, è una delle quattro province più grandi d'Italia con un milione d'abitanti, vogliamo spingere sull'acceleratore".

Già dal prossimo anno?
"Calma. Per avere lo stadio serviranno almeno un paio d'anni. Quindi strutturiamoci bene. La prossima stagione non proveremo la scalata alla B, ne potremo parlare, appunto, tra un paio d'anni. E poi restiamo in attesa di conoscere se e quando partiranno le riforme del calcio italiano".

Sta già lavorando alla squadra della prossima stagione?
"Sì, abbiamo già iniziato. Gran parte della rosa di quest'anno è sotto contratto anche per la prossima stagione. Compreso mister Guidi, confermatissimo. Ha ancora due anni di contratto, ha rifiutato piazze importantissime. Lui vuole stare con me, io con lui. E stiamo bene insieme. Tutto lo staff è stato confermato, ci sarà solo qualche figura in più ma solo per migliorarci e strutturarci meglio".

Ci sarebbe anche quel vecchietto terribile di Castaldo...
"Con Gigi c'è un rapporto molto tranquillo, basato sul rispetto. Ci incontreremo e ne parleremo: noi vorremmo continuare con un professionista esemplare come lui".