Vigilia di Turris-Picerno, Caneo si sbilancia: "Confermo gli stessi di Foggia. Domani gara spartiacque: può darci la svolta..."

18.09.2021 16:24 di tuttoturris .com   vedi letture
Fonte: Andrea Liguoro - Tuttoturris.com
Vigilia di Turris-Picerno, Caneo si sbilancia: "Confermo gli stessi di Foggia. Domani gara spartiacque: può darci la svolta..."
© foto di Pasquale D'Orsi

Vigilia di Turris-Picerno ed in casa corallina è mister Caneo a spiegare l’importanza della gara di domani: “Credo che sia la partita che possa darci la svolta anche dal punto di vista mentale. Non sarà facile perché il Picerno è una squadra ben composta, ha calciatori di valore, costruita per fare un campionato discreto, senza patemi d’animo. Le statistiche dicono che ha sì fatto zero gol, ma ne ha subìto solo uno, insomma è una squadra che si difende e colpisce in contropiede, quindi dobbiamo stare anche attenti a noi”. 

Gara che tatticamente si presenta sicuramente diversa rispetto a quella di Foggia, con i lucani che concederanno meno spazi rispetto ai pugliesi: “Se dobbiamo migliorare ed alzare l’asticella della mentalità, del comportamento e della tecnica – afferma il tecnico-, troveremo altre partite con squadre che si chiudono e che ripartono in contropiede, quindi dobbiamo essere bravi a farli muovere e sbandare, a cercare i filtranti sulle punte, a togliergli l’identità difensiva che hanno e cercando di sfruttare al meglio le occasioni che ci capiteranno”

Quale arma utilizzare per battere una difesa che ha concesso così poco? Caneo ha le idee chiare: “Abbiamo attaccanti importanti per la categoria, che hanno qualità che possono sicuramente combinarsi tra loro. La qualità principale è la tecnica, quella nel dribbling, nel tiro, nello scambio, nell’affondare, che devono mettere a disposizione della loro personalità e del loro modo di giocare”

Quello delle palle inattive è stato sicuramente un neo in queste prime uscite, ma il tecnico di origini sarde non vuole fare drammi: Non dobbiamo fossilizzarci su queste situazioni, altrimenti continuiamo a prendere gol su palle inattive. È stata una situazione, un’occasione. L’anno scorso ne abbiamo fatti noi tanti su palle inattive, quindi sono cose che succedono. Dobbiamo essere più attenti, più cattivi nella ricerca della palla, soprattutto nel contatto con l’avversario. Nel gioco aereo siamo forti, siamo bravi, però può succedere che prendi gol. Ma può succedere che prendi gol anche marcando a uomo, anche giocando in altri modi. I gol si possono prendere in qualunque modo, non c’è da fare una critica distruttiva, ma costruttiva nel senso che è una situazione di gioco in cui migliorare”

Ritorna disponibile Franco a centrocampo, ma Caneo conferma gli undici titolari che sabato scorso hanno espugnato lo “Zaccheria”: “Franco è rientrato, ha avuto un infortunio contro il Monopoli, adesso è del gruppo. Il nostro centrocampo sta andando bene e per la sfida di domani penso di confermare la squadra che ha fatto molto bene a Foggia. A prescindere dal detto “squadra che vince non si cambia”, dobbiamo guardare quelli che stanno al meglio e che possono dare un contributo maggiore alla squadra”. 

Caneo, infine, punta sulla sua squadra: “Le mie sensazioni sono positive, ma tutto dipende dalle prestazioni sul campo perchè sono quelle che tramutano le idee in fatti. Ecco perché per noi domani è un po' uno spartiacque: vincendo e facendo una buona prestazione come in queste prime tre giornate, è chiaro che l’autostima aumenta e la possibilità di fare un campionato a ridosso delle prime ci può dare uno stimolo in più”.