Verso il derby - Storie di Turris: quando il giovane Scarano riacciuffò l'Avellino al Liguori!

18.01.2021 18:30 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Verso il derby - Storie di Turris: quando il giovane Scarano riacciuffò l'Avellino al Liguori!

Questa storia potrebbe non essere mai accaduta e, forse, dalla squadra del cuore ci si aspetta sempre troppo, al punto da idealizzare fatti, vite, storie personali. Nel dubbio, comunque, cominciamo lo stesso.

Alla fine di aprile del 1995 Luca Scarano fa il suo primo gol con la maglia della Turris, il suo miglior gol con la maglia della Turris, l’unico gol con la maglia della Turris. Come chi è Luca Scarano? Ripartiamo: Turris – Avellino (C1), gli ospiti sono in vantaggio (37’ Carannante), sai che novità. Il giovane Scarano entra al minuto 61 (al posto di Fiorentino) e nessuno ci fa particolarmente caso fino al 68’. Fino a quando gli arriva la palla in area di rigore e guarda diritto verso la porta, la porta di Landucci, non uno che passa di li per caso. Pensa che quel dono del cielo gli sfuggirà mentre questo gli resta attaccato al piede. Poi vede se stesso calciare il pallone nell’angolo, con il portiere che si tuffa per provare a prenderla, ma sa già che non ci riuscirà. La rete si gonfia e Luca festeggia come se avesse vinto le Olimpiadi. Questo ragazzo sconosciuto che si comporta come se tutto il mondo lo stesse osservando.

Scarano pareggia i conti con l’Avellino che, in seguito, sarebbe filato diritto in serie B. I compagni lo abbracciano, lo sommergono e in mezzo a quel caos e a quelle urla di gioia Luca vede il suo futuro. La partita passa velocemente, soprattutto dopo il gol. I tifosi ospiti erano sicuri di vincere, quelli della Turris rigorosamente rassegnati, come sempre. Invece quel giorno il destino prova a darsi una regolata. Che poi la vita è strana davvero. Perché nei suoi sogni Luca Scarano continuò sempre a mirare l’angolino dei suoi sogni, e ogni volta il portiere non ci arrivava mai. Ma come lo vedi il tuo futuro? Ogni volta i tifosi corallini esplodevano di gioia, con quel boato assordante. 

Ma come lo vedi il tuo futuro? In realtà la Turris avrebbe continuato a sbattere le nostre teste contro il muro per tutta la stagione. Soltanto quel giorno decise di smettere. ‘1-1, incredibile, appena entrato, pareggio! La Turris pareggia con il giovane Scarano!’. 

Ma come lo vedi il tuo futuro?. Sempre lo stesso sogno, prima di scivolare in un sonno profondo. Che storia però. Ma è successo veramente? E poi come finisce? Su Wikipedia campeggia solo un cognome nella rosa della Turris 1994/95: Scarano. Stop. Come qualcosa che ti attraversa in superficie, qualcosa che il tempo lascerà indietro. E invece no, un nome lo tiene e non si può dimenticare. Perché questa è la storia di Luca Scarano che, il 30 aprile 1995 con un gol, uno soltanto, salvò la Turris. E il mondo intero.

Ettore Troia