Verso Bari-Turris. Di Nunzio avverte: "Il girone di ritorno sarà tutt'altra cosa. Più compatti col nuovo modulo..."

09.01.2021 14:54 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Fonte: Andrea Liguoro - Tuttoturris.com
Verso Bari-Turris. Di Nunzio avverte: "Il girone di ritorno sarà tutt'altra cosa. Più compatti col nuovo modulo..."
© foto di Salvatore Varo

Ritorna il campionato dopo la sosta per le feste natalizie e per la Turris subito una grande sfida. I corallini, infatti, saranno di scena al “San Nicola” dove affronteranno il Bari di mister Auteri, secondo in classifica, alla ricerca di una vittoria per non perdere terreno dalla capolista Ternana. Meno due al giro di boa, adesso inizia un altro campionato come conferma anche il difensore corallino Di Nunzio:Il girone di ritorno sarà tutt’altra cosa rispetto al girone d’andata perché alle squadre iniziano a servire punti per la salvezza, per i playoff o per la vittoria del campionato. Ogni partita sarà una battaglia fino alla fine”.

Ma la Turris è pronta e consapevole di cosa le aspetta: “Sarà un girone di ritorno più duro sotto tutti i punti di vista – commenta ancora Di Nunzio-, però ci prepareremo al meglio e ci faremo trovare pronti sotto ogni punto di vista per portare punti a casa e raggiungere quanto prima la salvezza”.

Gara difficilissima, si diceva. Di Nunzio introduce così la sfida di domani al “San Nicola”: Il Bari è una grande squadra che non ha bisogno di presentazioni. La Turris andrà lì come ha sempre fatto su tutti gli altri campi, giocandosi la partita e cercando di far punti. Affrontiamo ogni gara sia in casa che in trasferta con l’obiettivo di far punti. La nostra storia dice che siamo riusciti a far punti anche contro le grandi e speriamo di continuare così”.

Proprio da Bari iniziò (nell’ottobre del 2018) quell’inversione di rotta che ha poi portato i corallini in Lega Pro: “Sì, è stata una svolta da quando è arrivato il mister e da quella partita la squadra ha capito che aveva ancora tanto da dare e così abbiamo fatto fino ad oggi”.

Il 3-5-2 e, quindi, lo schieramento a tre in difesa è stata la quadratura del cerchio che mister Fabiano ha trovato per la sua squadra:Abbiamo cambiato modulo e questo ci da la possibilità di essere più compatti in base al tipo di calciatori che abbiamo – conferma Di Nunzio-. Siamo contenti perché riusciamo a sfruttare al meglio le nostre qualità”. E per la difesa, Di Nunzio promuove anche Lamè: “Si è fatto trovare pronto quando è stato chiamato in causa e questo è molto importante. È giovane, cresce, speriamo che continui così”.