TUTTO E' - Dalla Moldavia con furore, Boiciuc: "Torre del Greco è bellissima. La salvezza non mi basta..."

06.03.2021 20:50 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Fonte: Tutto E'...
TUTTO E' - Dalla Moldavia con furore, Boiciuc: "Torre del Greco è bellissima. La salvezza non mi basta..."
© foto di Pasquale D'Orsi

Dalla Moldavia con furore… E con un’enorme carica d’entusiasmo. E’ entrato in punta di piedi, Alexandru Boiciuc, nell’ambiente Turris, convincendo con pochi allenamenti il club corallino a puntare sulle sue qualità, strappando anche un’opzione per il rinnovo nella prossima stagione, legato ad una serie di bonus. Intervistato dal settimanale Tutto E', il centravanti straniero si è detto favorevolmente impressionato dal primo impatto con la piazza biancorossa: “Le sensazioni sono già molto buone. Sono molto contento di essere qui e di maturare questa esperienza in un nuovo tipo di calcio. Sin dall’arrivo tutti i ragazzi e lo staff, tanto tecnico come societario, sono stati molto cordiali con me, aiutandomi per qualsiasi aspetto dentro e fuori dal campo. Ho già cominciato ad imparare l'italiano e cerco di comunicare con tutti. La città di Torre del Greco è bellissima, piena di sole e con una buona atmosfera. Insomma, ci sono tutti i presupposti per fare bene”.

Arrivato a sorpresa dal mercato degli svincolati, dopo il recentissimo addio all’Academica Clinceni (serie A rumena), con la quale aveva giocato da protagonista fino alla metà di gennaio, Boiciuc spiega come si è materializzata l’ipotesi Turris: “L'opportunità è arrivata in maniera inaspettata e ne sono stato subito felice. Il calcio italiano è uno dei migliori al mondo e quindi non ho esitato un solo secondo nel fare questo passo. Ho concluso il mio contratto con l’Academica a causa di un piccolo malinteso con l'allenatore precedente ed ho deciso di cambiare aria per provare nuovi stimoli da un punto di vista professionale”. 

Spalle larghe, 191 cm di altezza e grande forza fisica. Il neo bomber della Turris rivela le sue caratteristiche principali: “Mi considero una prima punta classica, mi piace fare gol. Posso adattarmi a diversi stili di gioco. Credo di poter dare il mio contributo sia nei duelli di testa che palla al piede…”.

Idee chiare Boiciuc le dimostra anche quando si parla degli obiettivi prefissati per la sua nuova avventura in rosso corallo:Voglio raggiungere i playoff con la Turris. Sarebbe sia per me che per la squadra un traguardo importantissimo, oltre che prestigioso”.

Per l’attaccante moldavo il passaggio dalla prima divisione rumena alla terza italiana non è affatto da considerarsi un passo indietro dal punto di vista tecnico: “La serie C, vista dal vivo, è come me l’aspettavo. Si gioca un calcio veloce, con tanti movimenti e molte occasioni da gol. E’ una categoria in cui c’è molta qualità, nella quale voglio dimostrare tutto il mio valore…”.