Tutto E' - Allo scoperta dei maxi playoff della serie C: formulata articolata, ma per la Turris anche il quarto posto potrebbe valere il pass alla fase nazionale...

09.01.2022 13:55 di Vincenzo Piergallino   vedi letture
Tutto E' - Allo scoperta dei maxi playoff della serie C: formulata articolata, ma per la Turris anche il quarto posto potrebbe valere il pass alla fase nazionale...

Per la Turris la parola playoff non è più un tabù, ma un obiettivo realistico e perseguibile nel nuovo anno, come lasciato intendere anche dalle parole di mister Caneo. Conquistarli non è impossibile, anche in virtù della formula allargata varata dalla serie C già da alcuni anni, che ingloba fino alla decima classificata di ogni girone. Insomma, entrare negli spareggi promozione non è complicato come in altre categorie, ma la differenza vera risiede nella posizione di classifica dalla quale vi si accede. Infatti, migliore è la stessa e minore è il numero di turni che si disputano, entrando in una fase successiva della competizione.

La formula. Partecipano ai play-off complessivamente 28 squadre, tra queste solo una potrà conquistare un posto in serie B: 21 di esse (7 per ciascun girone) disputano i play-off di girone, mentre le rimanenti 7 sono ammesse direttamente ai play-off nazionali. Lo svolgimento degli stessi si articola attraverso tre distinte fasi: play-off del girone, play-off nazionali e final four. 

Play-off di girone. Questa prima fase si suddivide in due turni ad eliminazione diretta, nei quali la squadra meglio classificata gioca in casa e può contare su due risultati su tre a favore: al primo turno partecipano le squadre posizionate dal 5º al 10º posto in classifica per ognuno dei tre raggruppamenti. Qualora, fra esse, vi fosse una squadra già ammessa alla fase nazionale (in quanto vincitrice o finalista della Coppa Italia Serie C, o quarta classificata nel girone di competenza della vincitrice se quest’ultima finisce tra le prime tre), accederebbe ai play-off del girone anche l'undicesima

Al secondo turno prendono parte la squadra che vi era ammessa di diritto (quarta classificata di ogni girone, oppure la quinta se la quarta era ammessa già alla fase nazionale) e le tre squadre qualificate dal primo turno. 

Play-off nazionale. A questa fase partecipano, invece, 13 squadre: alle 7 ammesse di diritto si aggiungono le 6 vincitrici del secondo turno dei play-off di girone (2 per ciascun girone del campionato di Serie C). Anche la fase nazionale si articola in due turni, stavolta con gare di andata e ritorno: 3 squadre sono ammesse di diritto al secondo turno (quelle classificatesi al secondo posto in ogni girone), mentre le altre 10 disputano il primo turno (tra queste, appunto, la vincitrice della Coppa Italia, a meno che quest’ultima non si sia già classificata come seconda). A parità di gol complessivi tra andata e ritorno prevale la squadra col miglior risultato nel proprio girone del campionato. 

Final four. Vi partecipano le 4 squadre qualificate dai due turni della fase nazionale. Queste vengono disputate in gare di andata e ritorno secondo accoppiamenti determinati da sorteggio integrale, sia per la semifinale che la finale. 

Una formula indubbiamente molto articolata, ma che negli ultimi anni ha garantito la competitività e la regolarità della serie C fino alla fine della regular season, tenendo tante squadre in corsa per un obiettivo così ambizioso. In chiave Turris, risulta evidente a questo punto che, un eventuale piazzamento sul podio o anche da quarta (qualora il Catanzaro dovesse vincere la Coppa Italia e finire tra le prime tre) permetterebbe ai corallini di accedere direttamente alla fase nazionale dei playoff, risparmiandosi due partite e, di conseguenza, assicurandosi un mese in più di riposo rispetto alle concorrenti.