Turris, Primicile detta le linee guida: “Ragioniamo per step. Prima l’ufficialità della C, poi la conferma di Fabiano. I giocatori? Chi non se la sente di aspettare, vada pure altrove…”

14.05.2020 19:44 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Turris, Primicile detta le linee guida: “Ragioniamo per step. Prima l’ufficialità della C, poi la conferma di Fabiano. I giocatori? Chi non se la sente di aspettare, vada pure altrove…”

In attesa di poter brindare al ritorno ufficiale in serie C, in casa Turris già si hanno le idee chiare sui passi da compiere non appena si avrà la certezza della categoria. A dettare le linee guida del club corallino è il dg Rosario Primicile, che al proposito manifesta l’intenzione della società di voler confermare mister Fabiano sulla panchina biancorossa: Bisognare ragionare per step. Il primo non può che essere l’ufficialità della promozione in serie C, che dalle nostre informazioni potrebbe arrivare entro fine mese. Ci sentiamo moderatamente tranquilli su questo aspetto, ma ovviamente potremo sbilanciarci solo una volta pervenuta la ratifica dalla Federazione. Detto questo, il passo successivo riguarderà la guida tecnica e rispetto a ciò incontreremo mister Fabiano per proporgli la riconferma, visto che in questi due anni ha fatto cose egregie ed ha valorizzato al meglio la rosa a disposizione. Con il mister siamo rimasti in contatto in queste settimane, ma servirà un incontro di persona, in presenza anche del presidente, per illustrargli le intenzioni della società per la prossima stagione e sancire la sua permanenza”.

Primicile lancia un avviso ai giocatori dell’attuale rosa, anche alla luce di rumors che vorrebbero capitan Longo nel mirino di altri club, come da lui stesso confermato in una recente intervista: “Se Fabiano accetterà la nostra proposta, solo successivamente parleremo di quali giocatori eventualmente confermare, pertanto si tratta di un discorso molto prematuro. Fin quando non avremo disposizioni dalla Lega sia sui contratti che sulle modalità e costi di iscrizione ai prossimi campionati, nonché sulle tempistiche, non potremo imbastire alcuna trattativa. Insomma, se qualcuno nel frattempo riceverà già qualche offerta e non se la sentirà di aspettare, è giusto che faccia la scelta che ritiene migliore per sé stesso. In ogni caso lo ringrazieremo per il contributo dato alla causa Turris e gli augureremo le migliori fortune calcistiche. I giocatori passano, la Turris resta e posso assicurare che, indipendentemente dai nomi, anche l’anno prossimo sarà una squadra con giocatori di qualità”.