Turris, poker nella prima uscita. Caneo: "Con Perina un plus di personalità, ora 4 innesti per completare le coppie. Su Santaniello..."

29.07.2021 22:15 di Vincenzo Piergallino   vedi letture
Turris, poker nella prima uscita. Caneo: "Con Perina un plus di personalità, ora 4 innesti per completare le coppie. Su Santaniello..."
© foto di Turris Calcio, Pas. Colantuono

Primo test per la nuova Turris versione 2021/2022. Dopo giorni di duro lavoro iniziati dal raduno di Torre del Greco e proseguiti nel ritiro di Campitello Matese, i corallini di mister Caneo hanno disputato un allenamento congiunto con l’Equipe Campania, squadra di calciatori senza contratto, conclusosi per 4-0 in favore dei biancorossi (con doppietta del neo arrivato Varutti). 

È proprio il tecnico corallino a commentare la prestazione a Tuttoturris.com: “Impressioni positive. Abbiamo sviluppato un bel gioco, basato sui nostri principi, dobbiamo migliorare molto le distanze ed in generale quei meccanismi che ci permetteranno di avere una maggior personalità nel gestire la partita e la palla”. 

L’arrivo di Perina, portiere esperto e dal curriculum di altissimo profilo, era il profilo invocato da Caneo perchéci porta a migliorare sotto il punto di vista della personalità, serve anche ad incrementare il livello di autostima della squadra”.

Una volta completato il tassello del portiere esperto, adesso, sulla lista di Caneo, mancano ancorauna punta, gli esterni di centrocampo ed il braccetto di destra. Il mister, insomma, sembra avere le idee molto chiare sulle prossime mosse del mercato in entrata. In particolare, per quanto concerne l’attacco, uno dei nomi più chiacchierati è quello di Santaniello, sul quale il trainer biancorosso non si nasconde: “Santaniello? Sì, mi piacerebbe allenarlo, ma in avanti abbiamo anche Pandolfi e Longo, che mi danno buone sensazioni dal punto di vista tecnico e mentale. Pertanto, in avanti già mi sento tranquillo con gli elementi a disposizione. La necessità di un’altra punta scaturisce esclusivamente dal fatto di voler completare il gioco delle coppie in ogni ruolo (considerando Pandolfi schierabile anche come ala nel tridente offensivo), in modo da garantire massima competizione interna in tutti i reparti”.

Il trainer sardo conferma la possibile partenza di Abagnale, Rainone e Da Dalt: “Sono giocatori in uscita. Agli stessi è stata comunicata la nostra posizione, ma mai dire mai. Può sempre succedere di tutto durante il ritiro e nel frattempo si sono messi a nostra disposizione con grande professionalità. Per quanto riguarda Rainone, abbiamo deciso di puntare su qualcuno di più giovane nel suo ruolo, al quale richiedo un lavoro specifico. Per Da Dalt, incide molto la scelta di schierare con maggiore frequenza l’under sugli esterni, dato che ora abbiamo un esperto tra i pali. Questo spiega anche la decisione su Abagnale…”.