Turris dalle mille risorse: Romano entra e riacciuffa la Vibonese!

16.01.2021 17:12 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Turris dalle mille risorse: Romano entra e riacciuffa la Vibonese!
© foto di Salvatore Varo

Con un guizzo del subentrato Romano nel finale, la Turris riacciuffa la Vibonese (1-1) ed evita la sconfitta nell’ultimo atto del girone d’andata. Pari prezioso per i corallini, ottenuto in rimonta al termine di una gara complicata, resa tale ancor più dalle assenze dell’ultimo minuto di due pedine fondamentali per lo scacchiere biancorosso, vale a dire Rainone e Giannone. Nonostante ciò, la compagine di mister Fabiano dimostra di avere risorse valide anche dalla panchina, recuperando il risultato con le sostituzioni in corso d’opera.

TURRIS SENZA SBOCCHI - La Vibonese si conferma avversario scomodo, con caratteristiche simili a quelle dei corallini, che per larghi tratti del match riesce a far valere la sua solidità, rischiando poco dietro ed approfittando di un’intesa ancora una volta rivedibile tra Longo e Pandolfi, apparsi poco compatibili e raramente pericolosi nei minuti in cui hanno agito insieme in campo. Nel primo tempo, infatti, i calabresi hanno approfittato di una Turris che tutto sommato riusciva a costruire fino al limite dell’area avversaria, salvo infrangersi sulla retroguardia ospite per la mancanza di sbocchi offensivi e di un collante che facesse da tramite tra i due reparti. Di contro, la Vibonese riusciva spesso ad eludere la pressione biancorossa con le sortite delle mezzali Spina e Tumbarello, trovando il momentaneo vantaggio con il goleador Plescia, sfruttando un errato posizionamento di Di Nunzio e superando Abagnale in pallonetto.

I CAMBI INTERROMPONO L’ASFISSIA - Anche nella prima parte della ripresa la Turris è rimasta abbastanza asfissiata, non riuscendo a trovare la profondità necessaria per poter colpire. La svolta è arrivata dalla panchina, intorno alla mezz’ora, con gli ingressi di Romano e Persano, che hanno dato maggiore presenza offensiva ai corallini. La fisicità dell’ex Arezzo sembra aver procurato maggiore verve anche a Pandolfi, fino a quel momento abbastanza adombrato da terminale unico, permettendogli di sfuggire alla doppia marcatura avversaria. Proprio da un colpo di testa pericoloso di Persano, è poi scaturito il corner finalizzato dal colpo di testa vincente di Romano, il quale ha permesso alla Turris di allungare la striscia positiva a cinque partite, chiudendo il girone d’andata a 27 punti, uno score da considerare assolutamente positivo in virtù dell’obiettivo salvezza dichiarato ad inizio stagione.