“T’immagini se fosse sempre domenica”. Il ritornello di una Turris favolosa...

22.11.2021 11:38 di tuttoturris .com   vedi letture
Fonte: Andrea Liguoro - Tuttoturris.com
“T’immagini se fosse sempre domenica”. Il ritornello di una Turris favolosa...
© foto di Foto di CampaniaFootball

"T’immagini se fosse sempre domenica", cantava Vasco Rossi. Questa domenica, aggiungo io. Quella che abbiamo vissuto a Francavilla. Quella in cui la Turris resta umile e con i piedi per terra, come avevano giustamente chiesto presidente ed allenatore, gli ingredienti utili per portare avanti questa favola sempre più strepitosa.

Quella in cui la Turris disputa un buon primo tempo, creando occasioni pericolose e con un buon Francavilla che ci fa temere un paio di volte. Quella in cui Perina dimostra (se ancora ce ne fosse bisogno) che avere un portiere di caratura tra i pali significa avere mezza squadra. Quella in cui Zanoni non mi è affatto dispiaciuto. Quella in cui Finardi si dimostra giocatore che negli undici titolari ci può stare. Quella in cui ad inizio secondo tempo Esempio commette un’ingenuità e regala un rigore al Francavilla che si porta in vantaggio.

Quella in cui la Turris, senza colpo ferire, mette il pallone a centrocampo e riprende a giocare. Quella in cui Varutti fornisce un assist al bacio per Santaniello che trova il meritato pari. Quella in cui la squadra continua a giocare, senza calcoli o strategie, ma solo secondo la sua idea di gioco, e trova il raddoppio con Pavone, ancora con un assist di Varutti.

Quella in cui Caneo non sbaglia nulla sui cambi, che anzi risultano perfetti: azzeccatissimi quelli di Loreto e Pavone (dimostratosi devastante a partita in corso); utilissima quella di Di Nunzio, che nel finale di partita ha sbrogliato di testa situazioni che potevano diventare pericolose. Quella in cui Caneo legge bene la partita anche nel cambio modulo, con la difesa a quattro per proteggere il vantaggio. Quella in cui la Turris chiude in crescendo dal punto di vista fisico, correndo anche più di chi doveva cercare il pareggio.

Quella che al triplice fischio pensi “abbiamo vinto anche qui, dove finora nessuno ci era mai riuscito e dove ci ha perso anche la capolista Bari”. Quella che l'immagine di giornata è l’esultanza di Pavone arrampicato alla recinzione nell’esultanza per il gol. Quella in cui vedi, anzi rivedi, una squadra compatta, che concede pochissimi uno contro uno, equilibrata, con una manovra ragionata, cambi di campo ed inserimenti.

Quella che adesso è tutt’altra storia rispetto alle prime giornate. Quella che dal “Nuovarredo Arena” ti porteresti a casa quella bella curva e la collocheresti al “Liguori”, lato Vesuvio, per i nostri tifosi.

Quella che se guardo la classifica, vedo la Turris al terzo posto. E allora, dopo tanti chilometri, tornato a casa, non faccio altro che pensare: “t’immagini se fosse sempre domenica”. Questa domenica.