Seconda vittoria in trasferta - Caneo: "La Turris che voglio, ma solo per mezz'ora! Attacco più brillante, col Catania nessun turnover..."

26.09.2021 18:23 di tuttoturris .com   vedi letture
Fonte: Andrea Liguoro - Tuttoturris.com
Seconda vittoria in trasferta - Caneo: "La Turris che voglio, ma solo per mezz'ora! Attacco più brillante, col Catania nessun turnover..."

La Turris espugna Vibo Valentia e riscatta la sconfitta con il Picerno. Cinismo ed un pizzico di fortuna, componenti che erano mancate nelle uscite precedenti, hanno indirizzato la gara sui binari giusti già ad inizio primo tempo, ma Caneo guarda anche il bicchiere mezzo vuoto: Abbiamo raccolto quello che in altre circostanze non avevamo fatto – commenta il tecnico corallino-. I ragazzi hanno meritato questa vittoria per come l’hanno costruita e per come l’hanno portata in porto. Devo anche dire che se da una parte sono contento, dall’altra no. Non voglio sembrare astruso, ma una squadra di un certo livello, dopo il tre a zero, deve riuscire a giocare di più, fare possesso palla, far girare a vuoto gli avversari ed avere più personalità nelle situazioni di gioco. A me piace avere una squadra che abbia una sua filosofia ed una sua mentalità per novanta minuti e che porti a fine gara un credo che stiamo predicando dall’inizio del ritiro. Questa è la farina del nostro sacco e dovrebbe essere sempre così per tutti i novanta minuti, fino alla fine, non per trenta minuti”

Bene anche il reparto offensivo, come conferma lo stesso Caneo: “Oggi stavano anche meglio fisicamente, ho visto più brillantezza e più spunto nelle accelerazioni, quindi sono contento. Ma lo ero anche prima solo che non riuscivano a fare gol, però loro sviluppavano, si trovavano davanti alla porta. Dobbiamo continuare a lavorare così”

Il tecnico corallino ha cambiato modulo a partita in corso per fronteggiare gli attacchi dei calabresi: “Con la Vibonese che aveva messo il trequartista con le due punte, aveva due esterni d’attacco ed era un po' sbilanciata, abbiamo pensato bene di proteggere la squadra mettendo un calciatore davanti alla difesa e spingendo il nostro fronte d’attacco per pressare”.

 Turris squadra da trasferta e a suo agio negli spazi aperti? “Sicuramente meglio a campo aperto perché abbiamo palleggiato bene, abbiamo liberato bene Varrutti tantissime volte – commenta Caneo-. Quella è una nostra prerogativa, il nostro modo di giocare e di costruire le azioni ed anche gli attaccanti si sono fatti vedere bene. Dobbiamo continuare con le cose buone, tutto il resto è da migliorare”

Giovedì pomeriggio corallini impegnati a Catania, ma Caneo mette in guardia i suoi: “Nessun turnover. Sarà una partita diversa, molto più tecnica, più agonistica, giocheremo contro una squadra importante in una città importante, allenata bene. Se noi giochiamo solo per mezz’ora non andrà bene, c’è da migliorare la tenuta mentale”.