Primicile: "Turris brava e caparbia, il nostro unico obiettivo sono i 40 punti. Non è prevista nessuna operazione in entrata o in uscita, sui rinnovi..."

16.01.2021 21:18 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Fonte: Andrea Liguoro - Tuttoturris.com
Primicile: "Turris brava e caparbia, il nostro unico obiettivo sono i 40 punti. Non è prevista nessuna operazione in entrata o in uscita, sui rinnovi..."
© foto di Salvatore Varo

Si gode il punto conquistato anche il direttore Primicile, che interviene nella sala stampa del “Liguori” per la conferenza post Vibonese: “Non era facile affrontare una squadra che viene a Torre del Greco a giocare in undici dietro la linea della palla… La Turris è stata brava e caparbia a crederci fino alla fine. Sotto di un gol, contro una squadra del genere, in pochi avrebbero pareggiato questa partita”.

Turris al giro di boa con un ottimo bottino di punti che le permettono di guardare con fiducia al girone di ritorno, ma Primicile vuole continuare a pensare alla quota salvezza senza guardare la classifica: “Ventisette punti? Non guardiamo la classifica, né chi ci precede né chi abbiamo sotto. Guardiamo sempre a noi stessi ogni domenica, sappiamo che dobbiamo fare punti per raggiungere quota quaranta. Ne abbiamo ventisette con la speranza di farne quanto prima quaranta per poter dire di aver raggiunto il nostro obiettivo in campionato”.

Tempo di mercato ed inevitabilmente di rumors che hanno riguardato (e potrebbero ancora riguardare) anche i calciatori corallini, ma il direttore è categorico: La Turris per il momento non farà operazioni né in entrata né in uscita. In questo momento abbiamo una squadra solida, un gruppo che sta bene insieme e giocatori che sono contenti perché, come si è visto anche oggi, chi più chi meno, ognuno sta trovando il suo spazio. Devono essere bravi loro a mettersi in mostra e cercare di essere da Turris e di questa categoria”.

Qualche operazione, in verità, la società l’ha fatta: i rinnovi di Da Dalt e Lamè. “Sono ragazzi che lo meritavano – sostiene Primicile-. Qualcuno mi chiede come abbia potuto rinnovare Lamè pur avendo giocato una sola partita… beh, la Turris è una società di principio e quindi è fondata anche su altri obiettivi, non solo quello del giocare con continuità. Uno come Lamè, che quando è stato chiamato in causa si è fatto trovare sempre pronto, meritava il rinnovo del contratto. Prossimamente ci occuperemo anche del rinnovo degli altri in scadenza perché abbiamo il piacere di trattenerli a Torre del Greco”.