Metropolis - Giannone: "Alla Turris grazie anche a Rainone. Società con le idee chiare, se mi ricapita un rigore al Menti..."

08.09.2020 12:27 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Fonte: tratto da Metropolis (Bruno Galvan)
© foto di Andrea Rosito
Metropolis - Giannone: "Alla Turris grazie anche a Rainone. Società con le idee chiare, se mi ricapita un rigore al Menti..."

Intervistato dal quotidiano Metropolis, l’ultimo acquisto della Turris, Luca Giannone, svela i retroscena della trattativa che ha determinato il suo approdo in rossocorallo: “Con mia moglie abbiamo scelto di voler restare in Campania evitando spostamenti in un periodo delicato come quello che stiamo vivendo per il Covid. E’ stato Rainone a parlarmi di Torre del Greco dopo aver firmato con Colantonio. Ci è piaciuto il racconto di questa realtà ed abbiamo deciso di accettare l’offerta con grande soddisfazione reciproca”.

Il fantasista ex Catanzaro ha trovato anche una vecchia conoscenza nello staff tecnico biancorosso, vale a dire l’allenatore in secondo Lorenzo Salvatore, con lui ai tempi delle giovanili nel Napoli: “All’inizio non sapevo fosse alla Turris. L’ho riconosciuto sul campo al primo allenamento! Mister Lorenzo è stato colui che mi introdusse nelle giovanili dei partenopei. Rimase colpito da una mia partita contro il suo team, io giocavo in una scuola calcio di Pomigliano”.

Sui programmi del club: Ho trovato un presidente con le idee chiare, vuole dare vita ad un progetto duraturo. Quest’anno l’obiettivo è raggiungere la salvezza con il giusto mix tra noi esperti e giovani”.

Nel prossimo campionato Giannone tornerà al Menti di Castellammare, dove un anno fa sbagliò un rigore con un cucchiaio malriuscito. In caso di un nuovo penalty nel fortino gialloblu, il trequartista non ha dubbi su come calciarlo: “Assolutamente, forte e preciso (ride ndr)! Con il Catanzaro ho sbagliato ed ho chiesto scusa. Pensare che quel campo mi ha sempre portato bene perché ho segnato sia con la maglia del Crotone che del Fondi”.