LE PAGELLE - Turris ancora convalescente: secondo clean sheet consecutivo, ma i limiti restano. Meglio guardarsi le spalle, in attesa del mercato...

30.11.2022 23:42 di Vincenzo Piergallino   vedi letture
LE PAGELLE - Turris ancora convalescente: secondo clean sheet consecutivo, ma i limiti restano. Meglio guardarsi le spalle, in attesa del mercato...

Le pagelle di Turris-Andria…

PERINA 6,5: disinnesca un paio di conclusioni minacciose, mantenendo la porta inviolata.

MANZI 6: prima a destra e poi a sinistra, dà il suo apporto, non tirandosi mai indietro nei duelli.

BOCCIA 6: più sicuro negli interventi. Mantiene bene la posizione e non si lascia superare.

FRASCATORE 6,5: sale in cattedra soprattutto nella ripresa, disinnescando le palle alte che arrivano in area.

CONTESSA 5: non riesce a contenere le serpentine dell’ex Pavone e rischia seriamente la seconda ammonizione (dall’8’st VITIELLO 6: buona intensità e attenzione nelle ripartenze avversarie).

ACQUADRO 5+: recupera qualche pallone di tanto in tanto, ma in fase di costruzione si vede davvero poco.

ARDIZZONE 5: troppo passivo. Partecipa poco ad entrambe le fasi ed anche lui rischia di lasciare la Turris in 10 uomini (dall’8’st HAOUDI 5: sbaglia l’approccio alla gara, faticando a carburare).

GALLO 6: l’unico rapido di testa e di gambe nella statica mediana biancorossa.

GIANNONE 5: sbaglia un rigore che, tuttavia, non aveva neanche calciato male. Ma nel complesso rimane troppo avulso dal gioco per creare veri pericoli nell’area avversaria (dal 23’st ERCOLANO 5,5: non riesce a spaccare la partita come avvenuto in quel di Messina).

LONGO 6,5: è in fiducia e si vede, andando in un paio di occasioni vicino al gol. Magari poteva restare in campo qualche minuto in più (dall’8’st MANIERO 5,5: prova qualche sponda d’esperienza, ma nel complesso resta abbastanza limitato)…

LEONETTI 5,5: partita al di sotto dei suoi standard. Si divora un gol da posizione invitante, ma nel finale ha un sussulto che per poco non regala la vittoria alla Turris.

ALL. DI MICHELE 6: una Turris che, a piccoli passi, sembra ritrovare qualche sicurezza dietro, ma che non sembra ancora guarita. Restano dei limiti abbastanza evidenti, come la manovra un po’ macchinosa e soprattutto il rendimento di qualche presunto big non ancora all’altezza della situazione. Nella ripresa la sua squadra, tolta la punizione estemporanea di Leonetti nel finale, fa troppo poco per legittimare la vittoria contro una compagine in piena lotta salvezza come l'Andria, ad oggi terzultima, ma che è sembrata esprimersi alla pari dei corallini. Resta, pertanto, l’idea che per il momento bisognerebbe guardarsi maggiormente le spalle, anziché alzare ulteriormente l'asticella delle aspettative. Nella speranza che il mercato dicembrino possa risolvere più di un punto oscuro in questo organico…