LE PAGELLE - Guida evita un'altra beffa per la Turris: c'è il possesso, manca la finalizzazione. Solite amnesie dietro, compleanno amaro per Maniero...

26.11.2023 22:08 di Vincenzo Piergallino   vedi letture
LE PAGELLE - Guida evita un'altra beffa per la Turris: c'è il possesso, manca la finalizzazione. Solite amnesie dietro, compleanno amaro per Maniero...
© foto di Pasquale Colantuono

Le pagelle di Turris-Cerignola…

FASOLINO 6: sul gol non ha grandi colpi, visto il colpo di testa molto ravvicinato. Per il resto non viene mai seriamente impegnato.

MAESTRELLI 6: non demerita negli uno contro uno.

ESEMPIO 6: forse non era proprio ben posizionato nell’occasione del gol, ma più che un errore del singolo sembra un’ingenuità di reparto, così come sul corner di inizio ripresa nel quale il Cerignola spreca il raddoppio.

BURGIO 6: rispetto alla gara precedente, spinge con maggiore convinzione. Soliti errori in qualche disimpegno (dal 41’st GUIDA 7: pochi minuti per realizzare un gol pesantissimo e candidarsi per maggiore spazio in questa Turris).

CUM 5,5: un passo indietro rispetto all’ingresso convincente di Catania. E’ meno tambureggiante nella spinta.

FRANCO 7: il migliore dei suoi. Torna a dettare i tempi in mezzo al campo con l’intensità giusta e sfiora il gol su punizione, ma si rifà con l’assist per il pareggio di Guida.

SCACCABAROZZI 6: molla D’Andrea in marcatura nell’occasione del vantaggio del Cerignola e la mira al tiro non è delle migliori. Ma ha il merito di crederci fino alla fine e di guadagnarsi con caparbietà un penalty poi sprecato malamente da Maniero.

CONTESSA 5,5: anche lui, così come Cum, è intermittente (dal 13’st SACCANI 5,5: non crea particolari sussulti sull’esterno).

GIANNONE 6: agisce da regista avanzato e ripulisce la manovra al limite dell’area di rigore avversaria. Servirebbe un suo maggiore coinvolgimento anche in fase di finalizzazione (dal 13’st NOCERINO 5: non riesce a mettersi in mostra).

DE FELICE 6: si sacrifica tanto, muovendosi su tutto il fronte offensivo e fornendo delle sponde interessanti. Ma anche lui viene meno nella conclusione (dal 13’st MANIERO 4,5: compleanno amaro per lui, con un rigore fallito e una prestazione senza acuti, nella quale finisce spesso in fuorigioco).

D’AURIA 6: primo tempo abbastanza inconsistente. Sale in cattedra nella ripresa con alcuni guizzi degni di nota: da uno di questi scaturisce il rigore (dal 32’st PAVONE 5,5: vanifica alcune buone intuizioni con errori dovuti alla frenesia).

ALL. CANEO 5,5: ai punti la Turris non avrebbe assolutamente meritato la sconfitta, anche se restano dubbi sulle fragilità di una squadra apparsa sì volitiva e propositiva con alti picchi di possesso palla, ma nuovamente poco concreta negli ultimi metri e traballante sulle solite palle alte (sembra per errori di posizione e non individuali), pagando magari lo scotto di una difesa dinamica ma ancora troppo acerba e poco strutturata fisicamente. La mossa della disperazione Guida evita un'altra beffa dopo l'amaro finale di Catania ed interrompere la striscia negativa, ma non basta per evitare il sorpasso del Sorrento e la caduta nella zona playout.