Giorno del giudizio per il calcio: la Turris aspetta la C!

20.05.2020 01:14 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Giorno del giudizio per il calcio: la Turris aspetta la C!

Giorno del giudizio per il calcio, giorno della possibile rinascita calcistica per la Turris. Quest’oggi a partire dalle ore 12 si terrà il Consiglio Federale della FIGC, che avrà il compito di sciogliere la matassa sul futuro degli attuali campionati di calcio, bloccati dalla tempesta improvvisa del Coronavirus. Se per serie A, B e C le incognite sulla prosecuzione o meno delle attuali stagioni restano ancora dei grandi interrogativi, invece non sembrano esserci ormai più dubbi sulla chiusura definitiva dei campionati Dilettantistici, con la cristallizzazione delle classifiche e la relativa promozione delle attuali prime 9 dei gironi di serie D, tra cui appunto la Turris.

Secondo le ultime indiscrezioni, oggi potrebbe essere decretata “solo” l’interruzione del campionato con le indicazioni da seguire per emanare i verdetti sportivi, che poi la Lega di competenza, in questo caso la D, andrebbe ad applicare e ratificare nella giornata di venerdì, durante il proprio Consiglio di Lega. Ma quest’ultimo passaggio a quel punto sarebbe una mera formalità, che non è detto non possa arrivare già domani, una volta terminato il Consiglio Federale.

Se a questo punto la promozione della Turris non sembra essere affatto in discussione, così come quella delle altre 9 capoliste della D, resta invece tutto da vedere e capire quale sarà il format e la tipologia della terza serie che l’anno prossimo vedrà inglobata la compagine corallina. Questo dipenderà se, come e quando verrà applicata la famigerata "riforma dei campionati", da giorni paventata da più esponenti federali e che si preannuncia argomento scottante in Consiglio, vista la diversità di opinioni al proposito.

Tante le opzioni sul tavolo, dalla famigerata “riforma Caiata” con la B a 40 squadre fino all’ipotesi della nascita di una “C Elite” a 20 squadre, o alla più semplice applicazione di alcuni format in sovrannummero, ma tutte realisticamente applicabili soltanto a partire dalla stagione 2021-2022, con quella imminente che invece dovrebbe ricominciare sulla falsariga dell’ultima.