Fabiano avverte sul Bisceglie: "Queste sono le gare più complicate!"

10.10.2020 17:33 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Fonte: Andrea Liguoro - Tuttoturris.com
Foto di Pasquale D'Orsi
Foto di Pasquale D'Orsi
© foto di Pasquale D'Orsi

Seconda trasferta di campionato per gli uomini di mister Fabiano (o forse la prima vera e propria se si considera che ad Avellino la gara durò appena nove minuti) che affronteranno un avversario che potrebbe presentare delle incognite, visto che proprio contro la Turris farà il suo esordio in Lega Pro: Andiamo a Bisceglie sapendo di affrontare una squadra di qualità – afferma il tecnico torrese Fabiano-, soprattutto dal centrocampo in su e con un allenatore importante. Il nostro match analyst ha fatto un ottimo lavoro per farci conoscere le individualità di questa squadra e, conoscendo anche l’allenatore, andiamo in campo sapendo questo Bisceglie di che pasta è fatta”.

Prima partita di campionato per i pugliesi che dopo il ripescaggio hanno avuto due settimane di tempo per mettere su la squadra per la Lega Pro: “Bisceglie in ritardo? Queste sono le partite più difficili, soprattutto quando vieni da due vittorie consecutive – avverte Fabiano, che mette in guardia i suoi-. Sono partite in cui la testa fa la differenza. Non dobbiamo pensare alla loro condizione atletica perché se mentalmente sono pronti il problema non c’è. A volte siamo noi allenatori ad usare la condizione atletica come scusa, ma è la condizione mentale a fare la differenza”.

Turris che arriva a questa trasferta dopo aver battuto Francavilla prima e Viterbese poi, ma guai a lasciarsi andare ad entusiasmi che potrebbero essere solo controproducenti: “La prima cosa che ho detto ai ragazzi giovedì è che dovevamo resettare tutto quanto di bello fatto prima perché quello è il passato ed il passato non conta niente, conta invece l’immediato futuro che è il Bisceglie. Per noi deve essere la partita della vita e così dobbiamo affrontare ogni gara. Non faccio mai programmi a lungo termine, ma partita per partita dobbiamo fare sempre il massimo”.