DESTINI INCROCIATI - La Turris sfida Raffaele: l’arrivo di Menichini “grazie” al suo rifiuto last minute…

29.03.2024 12:18 di Vincenzo Piergallino   vedi letture
DESTINI INCROCIATI - La Turris sfida Raffaele: l’arrivo di Menichini “grazie” al suo rifiuto last minute…

Cerignola-Turris, oltre ad essere un’altra gara decisiva per la corsa salvezza dei corallini, mette di fronte due allenatori dai destini incrociati. Da una parte Pino Raffaele, dall’altra Leonardo Menichini. Trainer che hanno poco in comune, se non il fatto che l’arrivo a Torre del Greco dello storico vice di Carletto Mazzone è scaturito da un rifiuto last minute di Pino Raffaele, che dopo l’esonero di Caneo era stato designato come il candidato principale a rilevarne l’eredità. Infatti, si può anche dire che, almeno per un pomeriggio, precisamente il 22 di gennaio, l’ex Potenza si era già seduto virtualmente sulla panchina della Turris, dato che era venuto anche a Torre del Greco per conoscere parte dello staff che lo avrebbe dovuto accompagnare nella nuova avventura biancorossa. Insomma, sembravano esserci tutti i presupposti per suggellare il nuovo matrimonio, ma nella tarda serata dello stesso giorno arrivò il clamoroso dietrofront dell’allenatore siciliano. Alcuni, sostengono, dopo una chiacchierata informale che lo stesso tecnico ebbe con alcuni elementi della rosa. Ad ogni modo, la Turris rimase spiazzata dal ripensamento di Raffaele, tanto da realizzare in poco tempo un casting lampo per scegliere il nuovo condottiero, che ha visto subito balzare in pole l’esperto Menichini, con il quale è scattato il colpo di fulmine a prima vista. Infatti, è bastato il primo incontro per trovare un accordo di massima, tanto da annullare l’altro vertice che i corallini avevano già programmato con l’altro candidato alla panchina, vale a dire Lello Di Napoli, poi passato alla Cavese in serie D. 

Col senno di poi, si può dire che il rifiuto di Raffaele è stato positivo per la Turris, visto il grande impatto e la svolta, in termini di rendimento e punti, registrati con la gestione Menichini. Infatti, dall’avvento del tecnico di Ponsacco i biancorossi sono tornati prepotentemente in corso per la salvezza diretta.