Colantonio: "Solo una formalità la ratifica del CF, la Turris è già in C e non vi resterà in eterno. Si riparte da Fabiano, su Longo e sulla riforma..."

23.05.2020 13:00 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Colantonio: "Solo una formalità la ratifica del CF, la Turris è già in C e non vi resterà in eterno. Si riparte da Fabiano, su Longo e sulla riforma..."

Le decisioni della LND in merito alle promozioni e retrocessioni da sottoporre alla ratifica del Consiglio Federale hanno sciolto le riserve anche del presidente Colantonio, che nella trasmissione “4 chiacchiere sulla Turris” ha annunciato: La ratifica del Consiglio Fedrale è pura formalità. Pur essendo una persona sempre equilibrata, posso dire che la Turris già da ora è in serie C. Quando faccio una promessa, o ci riesco o mi defilo. Chi era con me all’inizio di questa avventura, sapeva che avevo promesso la terza serie in tre anni e ci siamo riusciti. Me lo sarei aspettato in un modo diverso, con un Liguori pieno a festeggiare. Auspico veramente che possa tingersi di rosso tutta Torre del Greco, perché non va trascurata l’importanza di questo evento: oltre al fatto che da 19 anni la Turris mancava nei Pro, va anche sottolineato che da 50 anni non finiva un campionato nazionale da prima in classifica”.

Il numero uno corallino fa sognare i tifosi per il futuro: “Non conosciamo ancora le regole della prossima Lega Pro, quindi sarebbe poco opportuno sbilanciarsi. Ma vi posso assicurare che non vivacchieremo anche in C, ovviamente procedendo per step come abbiamo sempre fatto finora. La festa mancata questa volta, per cause di forza maggiore, ci impone di farne un’altra a breve, che magari possa contenere anche qualche altro traguardo sportivo prestigioso. Non so dove sarò nel 2021, ma di una cosa sono certo: la Turris in C non resterà in eterno…”.

Sull’eventuale riforma della C, che a questo punto veda anche la Turris come diretta interessata: “Mi aspetto che non ci sarà fideiussione, auspico una defiscalizzazione della categoria e una qualche regola che possa favorire le sponsorizzazioni. Abbiamo vinto un campionato per andare in una terza serie e accettiamo qualsiasi riforma a patto ci mantenga uno scalino sotto la B. Non accetteremmo invece di ritrovarci “declassati” in una nuova quarta serie, una C2 come qualcuno ha paventato nelle ultime ore. In quel caso di sicuro la lasceremmo fare ad altri...”.

Anche Colantonio ribadisce la conferma di Fabiano al timone della Turris: Fabiano resta alla Turris, indipendentemente dai programmi. Con il mister si è creata una sinergia eccezionale, tanto che potrebbe rimanere comunque nella società anche quando non vorrà più allenare”.  

Più cauto invece su bomber Longo: Faremmo tutto ciò che è in nostro potere per farlo restare con noi e così dovrebbe essere. Ma in questo momento certezze non ne possiamo dare, anche perché è un giocatore molto ambito e potrebbero arrivargli delle offerte irrinunciabili. Anche perché nel calcio post Covid non escludo che molti giocatori di serie D possano ritrovarsi anche in B…”.

Rivedi la puntata di "4 chiacchiere sulla Turris"...