Capuano assicura sul girone C: "Mai visto un raggruppamento così bello e difficile, è una serie B. Ottimo il mercato della Turris..."

03.09.2020 07:09 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Capuano assicura sul girone C: "Mai visto un raggruppamento così bello e difficile, è una serie B. Ottimo il mercato della Turris..."

Intervenuto alla trasmissione "4 chiacchiere sulla Turris", il neo allenatore del Foggia Eziolino Capuano si è espresso così sul ritorno dei corallini in serie C: “Sicuramente Torre del Greco ha una tradizione importante, un pubblico caloroso ed oggi anche una società importante, che ha investito tanto già due stagioni fa, quando è arrivata dietro solo al Bari, facendo un grandissimo campionato. Quest’anno ha ottenuto una meritatissima promozione, grazie anche all’ottimo lavoro di Franco Fabiano, che conosco da una vita”.

Il navigato tecnico salernitano incrocerà i biancorossi da avversario in un girone C molto affascinante: “La Turris va a completare un girone che, tutto sembra, fuorchè una serie C. Sono tanti anni che ormai alleno in questa categoria e mai ho visto un raggruppamento del genere, con tante piazze blasonatissime, dal Palermo all'Avellino, passando per Bari, Catania, Catanzaro e tante altre. Sembra a tutti gli effetti una serie B. Sarà un campionato difficilissimo. Auguro il meglio alla Turris e ai propri tifosi, che dopo tanti anni hanno abbandonato l’inferno per trovare, non dico un paradiso, ma sicuramente un purgatorio di alto livello”.

Capuano promuove il mercato del club di Colantonio: La Turris secondo me ha fatto ottimi acquisti. Sicuramente il primo obiettivo della società è mantenere la categoria, ma magari nutre anche l'ambizione di fare qualcosa in più. Credo che, per conoscenza personale, gli elementi ingaggiati siano all’altezza dei traguardi prefissati. Speriamo che gli stadi si possano riaprire, perché gli introiti del botteghino sono fondamentali per le società. E poi giocare senza pubblico non è affatto una cosa bella”.

Sulla sua nuova avventura professionale: “Foggia è una piazza altrettanto importante. Partiamo con netto ritardo rispetto alle altre, ma ci hanno concesso una proroga di 15 giorni sul mercato. Cercheremo di allestire una squadra degna del suo nome e della sua storia”.