Caneo presenta Turris-Palermo: "La gara di Bari ci ha dato consapevolezza, casuali i cali ad inizio ripresa. Tatticamente uguali ai rosanero, su Santaniello..."

16.10.2021 15:22 di Vincenzo Piergallino   vedi letture
Fonte: Andrea Liguoro - Tuttoturris.com
Caneo presenta Turris-Palermo: "La gara di Bari ci ha dato consapevolezza, casuali i cali ad inizio ripresa. Tatticamente uguali ai rosanero, su Santaniello..."

Sfida dal sapore particolare per mister Caneo, dato che Turris-Palermo vedrà l’incrocio tra il suo passato ed il presente: “Esperienze personali, ricordi importanti e bellissimi, però domani incontriamo una squadra importante e di rango. Sono curioso di vedere il rapporto che abbiamo con la prima partita casalinga contro una squadra importante. Sono curioso di capire cosa riusciamo a fare, come ci possiamo imporre e mantenere alte le prestazioni, cosa che per noi è importante”. 

La partita di Bari:Ci ha lasciato la consapevolezza che bisogna proseguire su questa linea, su questa mentalità, questa voglia di mettersi in gioco e di non nascondersi a giocare a calcio, di divertirsi, di proporre qualcosa di positivo per far magari entusiasmare un pò la gente che viene a vedere le partite. Non è che sia una missione, però in questo momento ritengo opportuno che la gente che viene al campo si debba divertire. Con tutta umiltà, poi, dico che noi non attacchiamo solo, ma difendiamo anche. Quindi, non è che siamo così sprovveduti. Giochiamo sempre la stessa partita, con la stessa mentalità, lo stesso impegno, la stessa vivacità”

Cosa ha lasciato la sconfitta di Bari: “Sensazione di disappunto perché la squadra ha fatto una prestazione importante e qualche singolo ha fatto una prestazione valorizzando il suo profilo, questo ci deve creare aspettative importanti. Con umiltà dobbiamo sempre affrontare le partite con questo spirito e quindi questo disappunto nasce dal fatto che non abbiamo mai subìto il Bari se non in egual misura. Le nostre idee hanno appiattito le differenze economiche che c’erano tra noi e loro”.

La Turris ha dimostrato qualche difetto negli approcci ai secondi tempi, ma mister Caneo ritiene che questi blackout ad inizio secondo tempo Sono casuali, non prendiamo spunto ogni volta che succede. O come quando subiamo per due volte gol da calcio d’angolo e allora diciamo che subiamo troppo in quella situazione. È una circostanza che credo non succederà più”.

La squadra che ha fatto più gol nel primo tempo contro quella che ne ha subiti di meno nella prima frazione: “Confronto interessante per vedere queste due squadre come si possono affrontare e contrapporre. Tatticamente siamo uguali perché anche loro fanno un 3-4-3 come noi, sono una buonissima squadra, costruita per fare un campionato d’avanguardia e che piano piano stanno tirando su qualcosa di importante per proseguire nel campionato”. 

Squadre speculari a confronto: “Uno contro uno a tutto campo? Sì, ma noi avremo anche degli accorgimenti tattici dove possiamo tranquillamente giocare con una copertura maggiore e diversa”.

Su Ghislandi e la sua assenza per la nazionale:Ghislandi è una sorpresa, perché ogni quindici giorni ce lo portano via per otto giorni, ha fatto più allenamenti con la nazionale che con noi e questo sinceramente dobbiamo trovare un accordo con la Federazione perché tutte le volte che succede non possiamo giocare con la fascia destra decimata. Ghislandi è una risorsa importante e quindi dobbiamo trovare un accordo e delle soluzioni tra Lega e Federazione in modo da poter usufruire almeno di una sosta se non si possono impiegare i calciatori che vanno in Nazionale, come succede in Serie A e B”.

Su Manzi ed Esempio: Esempio è una conferma. Manzi, come vedevo nei video prima che lo prendessimo, ha buone caratteristiche di aggressività ed intraprendenza e questo mi piace molto. Per me che vengo da una mentalità in cui si pretende molta aggressività e temperamento, mi piace molto il suo modo di giocare. In più, si sta molto disciplinando dal punto di vista tattico e tecnico, quindi sta elevando i suoi contenuti tecnici”. 

Su Santaniello: “Mi aspetto che si diverta di più e che faccia come i suoi compagni di reparto che stanno facendo molto bene. Noi lo aspettiamo, ma la sostituzione non è una punizione. È un segnale per dire che ci sono anche gli altri in panchina che meritano di entrare. Insomma, nessun tipo di preclusione, nel senso che se lui dimostra di essere all’altezza, non si tolgono i calciatori che stanno facendo bene. Sicuramente ci saranno quelle partite in cui uno pensa di poter incidere di più e non ci riesce, ma questo non è colpa di nessuno, quindi nessun tipo di polemica”

Sul pubblico delle grandi occasioni: “Non per far polemica, ma spero che la gente sia richiamata e venga stimolata perché abbiamo bisogno del loro calore e di sentirci a casa. Da un anno che sono qui, ho visto il grande pubblico solo nelle foto, quindi spero di trovare uno stadio pieno, carico di entusiasmo, che incita la squadra, che si diverte e che partecipi al gioco”.