Primicile: "Le critiche fanno parte del gioco, ma non va dimenticato da dove siamo partiti. La programmazione tecnica prosegue, in attesa del 15 giugno..."

06.05.2021 20:54 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Primicile: "Le critiche fanno parte del gioco, ma non va dimenticato da dove siamo partiti. La programmazione tecnica prosegue, in attesa del 15 giugno..."

Durante l’ampia conferenza stampa di fine stagione, è tornato a parlare anche il direttore generale della Turris Rosario Primicile: “Voglio ringraziare la famiglia Colantonio per avermi dato la possibilità di mettermi in discussione e di diventare uno dei pilastri di questa società. Non dobbiamo essere ipocriti ed infatti riconosciamo che in questi anni qualche errore certamente è stato fatto, ma che non ha compromesso il raggiungimento del risultato prefissato. Errori che ci hanno permesso di migliorare di anno in anno e di crescere”

Il dg corallino ha aggiunto: Le critiche fanno parte del calcio. Se ci danno degli incompetenti, permettetemi almeno di avere qualche dubbio al rispetto. Se invece risultiamo antipatici a qualcuno, purtroppo siamo coscienti che non si può piacere a tutti. Avere stima dagli addetti ai lavori mi riempie d’orgoglio. La gente forse dimentica da dove siamo partiti, quando avevamo difficoltà anche a trovare la disponibilità degli alberghi per le esperienze negative vissute con le precedenti gestioni. Siamo riusciti a trattenere i migliori giocatori di quest’anno, avendo sottoscritto in precedenza accordi pluriennali, e credo che è stato svolto un lavoro egregio. Non lo dico io, ma i fatti…”. 

Primicile rivela che la deadline di Colantonio, per un'eventuale cessione del club, non avrà ripercussioni sulla normale programmazione tecnica della prossima stagione, qualora alla fine dovesse rimanere il gruppo societario attuale: Si continua a lavorare per non farci trovare impreparati, nonostante la scadenza imposta dal presidente. Perché, qualora non si verificasse la cessione, dobbiamo avere già le idee chiare e delineate per consolidarci in questa categoria”.