'Il suo gioco non faceva per me'. Capuano bacchetta Guida: "Potrei dire tante cose, ma così lo farei diventare importante..."

22.01.2023 11:52 di Vincenzo Piergallino   vedi letture
Fonte: blunote
'Il suo gioco non faceva per me'. Capuano bacchetta Guida: "Potrei dire tante cose, ma così lo farei diventare importante..."
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Carlo Giacomazza/CGP Photo Agency

Nella conferenza stampa pre Andria, Eziolino Capuano ha bacchettato Michele Guida, per le dichiarazioni rilasciate nel giorno della presentazione da nuovo calciatore della Turris: "Guida è un bravo ragazzo, non voglio rispondere perché facendolo lo farei diventare importante per un giorno. Penso di essermi comportato bene con lui e con tutti, resto basito nel leggere queste dichiarazioni. Gli auguro il meglio e di vivere una carriera importantissime ma le sue parole mi hanno fatto restare male. Potrei dire tante cose ma è un ragazzo e va perdonato”.

”Il gioco di Capuano non fa per me” - Ma cosa aveva detto Michele Guida? “Ho deciso di lasciare il Taranto perché il modo d’intendere il calcio da parte di mister Capuano non si sposava con le mie caratteristiche tecniche che prediligono un gioco diverso. Dopo l’inizio ottimo c’è stato un calo da parte mia, e me ne assumo tutte le responsabilità di questo. In generale quella partenza a razzo nel mio primo campionato di Lega Pro ha forse alzato le aspettative. Questa cosa mi è servita da lezione per crescere perché se ho fatto subito quei gol significa che potevo farne altri anche dopo. La scelta di accettare la Turris l’ho fatta perchè avevo voglia di avvicinarmi a casa dopo che all’età di 16 anni praticamente sono andato via. In più sulla panchina c’è mister Fontana il quale ha un’idea di gioco più consona alle mie qualità”.