Il Bari crolla a Torre, Auteri: "Turris con grande sacrificio e mentalità. Abbiamo subito un gol stupido..."

25.04.2021 22:30 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Fonte: tuttobari.com
Il Bari crolla a Torre, Auteri: "Turris con grande sacrificio e mentalità. Abbiamo subito un gol stupido..."
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Andrea Rosito

Al termine della gara contro la Turris, il tecnico dei galletti Gaetano Auteri è stato intercettato dai microfoni di RadioBari per commentare il match appena terminato. Ecco le sue parole: “Abbiamo fatto un discreto primo tempo, abbiamo aggredito e concesso poco poi abbiamo preso un gol stupido su un contrasto aereo, non è che la Turris avesse chissà che marcantoni davanti. Ci siamo un po' persi in seguito, c’è bisogno di lavorare e riprendere una condizione fisica migliore, alcuni non stanno come quando li avevo lasciati. Abbiamo fatto un secondo tempo brutto, figlio delle mie scelte, dipese dalla prestazione di alcuni giocatori al di sotto. Sembrerà un paradosso ma nel primo tempo abbiamo fatto una buona partita, con una buona pericolosità, nella seconda frazione siamo stati costretti a cambiare, c’è stata un po' di confusione perché ci siamo messi in un modo anche quando abbiamo con Marras e Rolando esterni bassi, che era una cosa avevo pensato quando sono andato via e che oggi ho voluto proporre. Abbiamo bisogno di lavorare e recuperare alcuni calciatori alla loro condizione fisica migliore, c’è bisogno anche di un altro atteggiamento. Non possiamo chiedere nulla a nessuno, ho chiesto ai ragazzi di stare zitti, parlo io, sono sicuro che le cose le risolveremo. Non vi chiederò tempo, le responsabilità della confusione del secondo tempo sono mie".

Continua Auteri: "Quando parlo del primo tempo mi riferisco a un atteggiamento più consapevole, non siamo stati perfetti altrimenti avremmo fatto gol. Loro erano molto chiusi, abbiamo cercato di fraseggiare. Abbiamo costruito delle azioni importanti, ho visto delle cose buone nel primo tempo, nel secondo tempo no. Di credito non ne abbiamo, lavoreremo, più di questo non possiamo fare. Io non sono un mago ma sono sicuro che cambieremo questa situazione. Il campionato sta finendo, sarebbe stato sicuramente un bene guadagnare una posizione migliore del quarto posto".

Sull’atteggiamento mentale della squadra: "Nel secondo tempo la squadra ha perso alcune certezze tattiche, nel primo stavamo facendo una buona partita, nel secondo abbiamo fatto molta confusione. L’aspetto mentale ci può stare, le negatività incidono, quando un calciatore dal punto di vista fisico si sente bene queste negatività vengono meno. La squadra sta fisicamente peggio rispetto a due mesi fa, Antenucci non ha la gamba, la stessa cosa Rolando, Perrotta, Sabbione e Semenzato. Alcuni come Maita e De Risio hanno valori atletici migliori e possono fare bene. Quello che dovevo dire l’ho detto".

Sui meriti degli avversari: "La Turris ha giocato con molto accanimento, in una condizione mentale diversa. Loro hanno triplicato gli sforzi, noi abbiamo subito tutto questo. Sembra che dal punto di vista agonistico ci abbiano sovrastato ma in realtà è perchè hanno giocato con grande sacrificio e mentalità, noi no. Nel primo tempo non si è notata la differenza, però prendere gol così è da stupidi. Ci siamo perduti nel corso della gara. È vero che non abbiamo fatto tanti tiri in porta però siamo stati squadra. Non chiediamo tempo a nessuno, non vogliamo crediti ma sono sicuro che le cose le miglioreremo".