Turris con più di un piede in C: venerdì i verdetti della LND, ma per l'ufficialità bisogna attendere il prossimo CF!

20.05.2020 22:21 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Turris con più di un piede in C: venerdì i verdetti della LND, ma per l'ufficialità bisogna attendere il prossimo CF!

Con lo stop definitivo del campionato di serie D la Turris, così come le restanti capoliste degli altri gironi, possono considerarsi virtualmente in C, ma per l’ufficialità dovranno attendere il prossimo Consiglio Federale che, come rivelato dal numero uno della FIGC Gabriele Gravina, sarà il 2 o il 3 di giugno. Infatti, la stessa LND sui propri social ha precisato che: “Sarà sempre il Consiglio Federale a stabilire i criteri relativi agli esiti delle competizioni su proposta del Consiglio Direttivo della LND, che si terrà venerdì”.

Si tratta di un passaggio meramente formale ma necessario: tecnicamente la LND venerdì "proporrà" dei verdetti che poi sarà il Consiglio Federale a dover ratificare fra circa due settimane. Criteri che prevedono appunto il riconoscimento del merito sportivo maturato finora, così come stabilito dalla UEFA, con la promozione delle attuali prime dei 9 gironi, soluzione che dalla sospensione dei tornei ha sempre trovato il consenso di tutti i vertici federali. Sulle modalità per determinare le retrocessioni in Eccellenza, invece, la situazione è meno delineata e sarà oggetto di discussione. 

Pertanto, se la promozione della Turris a questo punto non sembra assolutamente in dubbio, resta ancora da capire invece il format e la tipologia della C nella quale i corallini saranno inglobati nella prossima stagione. Infatti, la stessa LND ha ribadito nell’ultimo comunicato che: “Nel corso della riunione il Presidente della FIGC Gravina ha anche annunciato il riavvio del tavolo il tavolo dedicato alla riforma dei campionati, interrotto dall’emergenza da Covid-19, come più volte richiesto dalla stessa LND. Un tema, quello della revisione dei format, peraltro presente nel programma dell’attuale governance federale. Nella prossima riunione tutte le componenti porteranno le proprie proposte”.