Qui Palermo, Boscaglia: "Non mi fido della Turris, avversario ferito ma tosto. Dobbiamo adattarci a campi più stretti..."

16.02.2021 15:30 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Fonte: tratto da mediagol.it
Qui Palermo, Boscaglia: "Non mi fido della Turris, avversario ferito ma tosto. Dobbiamo adattarci a campi più stretti..."
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di TuttoPalermo.net

Conferenza stampa di vigilia per il tecnico del Palermo Roberto Boscaglia, in vista del match con la Turris. Ecco le parole del tecnico rosanero tratte da Mediagol.it: "Rendimento esterno non positivo? Abbiamo considerato questa situazione e ci abbiamo lavorato. Forse c’è un freno mentale da parte di qualcuno che dobbiamo togliere, non deve esserci differenza tra gare in casa o in trasferta. Il nostro è chiaramente un campo più grande dove si gioca un certo tipo di calcio rispetto a un terreno di gioco meno ampio. Dobbiamo comunque adattarci, un aspetto che abbiamo considerato e sul quale dovremo lavorare. Campo sintetico della Turris? Non deve essere un’insidia anche perchè noi siamo abituati a lavorare sul sintetico, la categoria è questa e dobbiamo continuare senza creare nessun alibi. Bisogna rispettare un avversario tosto e ferito come la Turris, ci aspetta una bella partita con la consapevolezza che siamo una squadra forte”.

Boscaglia ha aggiunt: Sono convinto che contro la Turris offriremo una grande prestazione, deve esserci il giusto mix tra concertazione e spensieratezza. Dobbiamo essere ‘allegri’ e quindi provare anche le giocate individuali in quello che è il contesto di squadra, sono sicuro che domani ci faremo valere. Turris? Non mi fido di nessuno, siamo andati a giocare a Cava contro la Cavese che era l’ultima in classifica e ci ha messo in difficoltà. La Turris è una squadra tosta che è ferita e che vuole risalire la china, sarà un match ostico che nasconde tante insidie e noi questo lo sappiamo. Vogliamo vincere noi come vorranno vincere loro”.

Ancora sulla Turris: "L'abbiamo vista, loro hanno qualche opzione o qualche alternativa su quello che fanno normalmente. Non si snatureranno, loro sanno ripartire bene e penso che lo faranno ancora. Hanno avuto delle difficoltà nelle ultime gare e cercheranno di fare la gara".