Turris, lezione di calcio a Zeman: storica vittoria allo Zaccheria!

11.09.2021 22:43 di Vincenzo Piergallino   vedi letture
Turris, lezione di calcio a Zeman: storica vittoria allo Zaccheria!
© foto di Turris Calcio

Nella casa di Zeman, al cospetto della famigerata “Zemanlandia”, la lezione di calcio la rifila invece la Turris, imponendosi con un netto 2-0 e siglando una vittoria storica, visto che nei cinque precedenti allo Zaccheria i corallini non avevano mai centrato il bottino pieno. 

La notte nel capoluogo pugliese si tinge di rosso corallo, grazie ad una prestazione autoritaria che riscatta il passo falso interno con il Monopoli e conferma le buone sensazioni nutrite sulla bontà dell’organico biancorosso alla vigilia dell’inizio del campionato.

Risultato ampiamente meritato da parte degli uomini di Caneo, che nella prima frazione hanno solo l’unico, grande, demerito di non concretizzare le varie occasioni da gol, a cominciare dalla palla sprecata da Santaniello dopo soli pochi secondi di gioco, seguita da quelle di Leonetti e Giannone. Le premesse per una gara elettrizzante vengano confermate sul terreno di gioco, poiché sia Foggia che Turris non rinunciano agli uno contro uno a tutto campo, ma nel complesso i biancorossi appaiono “più squadra” rispetto ai satanelli. Ciò grazie anche all'efficacia del duo di centrocampo Bordo-Tascone, che taglia e cuce in mediana, innescando rapidamente l’azione offensiva. Questa volta le punte biancorosse calciano in porta ma senza la precisione giusta. Ci pensa allora proprio Tascone, sul finale di tempo, a sbloccare il match con una grande incursione in area. Qualche spazio la compagine biancorossa lo concede inevitabilmente sugli esterni, ma il terzetto arretrato sforna una prestazione superba, lasciando solo le briciole al tridente avversario. 

Ad inizio ripresa la retroguardia biancorossa barcolla ma non crolla, con la pressione del Foggia che evapora dopo un quarto d’ora, ammazzata dal colpo del ko di Santaniello, che al terzo tentativo non sbaglia al termine di un’azione insistita. Il resto è ordinaria amministrazione per gli uomini di Caneo, che lasciano lo Zaccheria di Foggia rinvigoriti nel gioco e nell’autostima. La vittoria odierna, infatti, poiché conquistata su un campo molto ostico ed in modo perentorio, potrebbe avere un peso enorme anche per il prosieguo della stagione.