Cercasi bomber, ma senza fretta: Turris sempre in corsa per Santaniello, ma occhio a Diop se…

21.07.2021 11:06 di Vincenzo Piergallino   vedi letture
Cercasi bomber, ma senza fretta: Turris sempre in corsa per Santaniello, ma occhio a Diop se…
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Fabio Altobello/CGP Photo Agency

“Mancano ancora 5 acquisti a questa Turris”. Più chiaro di così non poteva essere Bruno Caneo, nel primo giorno di raduno della compagine corallina. Il tecnico corallino ha chiaramente indicato i reparti nei quali si investirà ancora per completare l’organico. Uno di questi è l’attacco dove, indipendentemente dalla permanenza di Pandolfi, si cercherà di inserire un numero 9 classico. A tal proposito, la prima scelta del ds Rosario Primicile sembra essere sempre Emanuele Santaniello, per il quale però bisogna battere la concorrenza di Juve Stabia e Pescara, nonché le resistenze dell’Avellino, che vorrebbe monetizzare dalla sua cessione nonostante un contratto in scadenza fra pochi mesi. Al momento, pertanto, prevale la strategia attendista, per capire quali sviluppi avrà una pista che sembra destinata ad accendersi solo fra qualche settimana, dato che il bomber ex Picerno prenderà regolarmente parte al ritiro con gli irpini. 

Tuttavia, la Turris sta monitorando altre possibili soluzioni per non rimanere vincolata soltanto ad un nome, ma anche in questo caso emerge la volontà di non giocarsi subito le restanti fiches a disposizione, considerando che verso la fine del mercato tradizionalmente possono sbloccarsi buone opportunità qualità-prezzo.

Una di queste, qualora fosse confermata l’esclusione della Paganese dalla C anche dopo i ricorsi, corrisponde al nome di Abou Diop, centravanti classe 1993 che ha trascorso le ultime due stagioni proprio con gli azzurrostellati, collezionando complessivamente 58 presenze e 23 reti. Il bomber senegalese, cresciuto nella primavera del Torino, vanta un lungo trascorso in Serie C, categoria in cui ha segnato più di 50 reti in carriera.    

La Turris ci pensa, così come anche il Catania ed il Potenza, ma prima di affondare il colpo bisognerà attendere l’esito dei ricorsi delle squadre bocciate nell’ultimo Consiglio Federale.