La carica di Governucci: "A Cava senza paura, contro questa Turris sarà dura per tutti. Su Cerciello..."

11.01.2018 16:10 di Vincenzo Piergallino  articolo letto 980 volte
La carica di Governucci: "A Cava senza paura, contro questa Turris sarà dura per tutti. Su Cerciello..."

Non una settimana qualunque quella attualmente attraversata della Turris, attesa dalla prima delle due trasferte di ferro consecutive, che vedranno i corallini affrontare prima Cavese e poi Potenza. Proprio in vista dell’attesissimo derby con i metelliani, è il ds Antonio Governucci a trasmettere la carica a tutto l’ambiente biancorosso: “La vittoria di domenica scorsa è stata salutare sotto tutti i punti di vista, dal morale alla classifica, ma l’abbiamo già rimossa, perché bisogna concentrare tutte le energie mentali sul prossimo impegno. Ed infatti mister Carannante e tutto lo staff tecnico stanno lavorando alla grande sotto questo aspetto. Rispettiamo la Cavese e non potrebbe essere altrimenti, la classifica parla chiaro. Ma sappiamo anche che in questo momento la Turris è un osso duro per qualsiasi avversario. Nella partita singola possiamo giocarcela con chiunque e andremo a Cava senza paura, con la convinzione di poter fare un risultato importante. Già all’andata la squadra fece bella figura e la Cavese di allora è rimasta pressoché la stessa, mentre adesso troverà una Turris ancor più forte, con dei valori che presto la tireranno fuori dalla zona pericolosa della classifica”

L’ex Gladiator aggiunge: “Anche per me sarà emozionante vivere questo derby da ds della Turris. Si tratta pur sempre di una gara particolare e che ha fatto la storia del calcio campano. Sulla carta la Cavese parte favorita ma questo aspetto le imporrà anche la pressione di dover fare la partita. Inoltre da qui alla fine per noi saranno tutte finali: abbiamo bisogno di punti e non guarderemo in faccia nessuno, che sia la Cavese, il Potenza o la Fulgor”.

Sull’ultimo acquisto, il giovane Cerciello: “Si tratta di un giovane di prospettiva, arrivato grazie ai buoni rapporti che mi legano alla Salernitana ed in particolare al responsabile delle giovanili Fabiani. Cerciello è un difensore centrale mancino, classe 2000, che si alternerà tra prima squadra e Juniores. Un innesto infatti operato nell’ottica di rendere la Turris competitiva in tutti i campionati, anche quelli dei giovani”.