IL PAGELLONE DELLA TURRIS - La scossa di mister Fabiano, passando per i gol di Longo. Stagione super per tutti, Cunzi il solo flop...

24.05.2019 07:07 di tuttoturris .com   Vedi letture
IL PAGELLONE DELLA TURRIS - La scossa di mister Fabiano, passando per i gol di Longo. Stagione super per tutti, Cunzi il solo flop...

Si è appena conclusa una stagione memorabile per i colori corallini. Un'annata che sarebbe stata perfetta se fosse stata centrata la promozione, ma le soddisfazioni sono comunque arrivate a suon di record, nonostante la presenza del Bari in un girone che alla vigilia si preannunciava per forza di cose poco competitivo. Ed invece la Turris è riuscita nell'impresa di tenere il campionato aperto quasi fino alla fine, concedendosi anche il lusso di battere i quotati galletti nel catino dell'Amerigo Liguori, quest'anno un vero e proprio fortino inespugnabile.

Pertanto la stagione complessiva dei biancorossi merita un 9 pieno che ingloba tutti, dalla società ai magazzinieri, passando per lo staffo tecnico e dirigenziale, senza dimenticare nemmeno l'operato dell'ormai ex Governucci, dimessosi dopo il fallimento della scelta Grimaldi, al quale però col senno di poi va riconosciuto di aver allestito una rosa che si è rivelata più che all'altezza dell'obiettivo prefissato dal club.    

Di seguito il consueto pagellone della squadra...

PORTIERI 

CASOLARE 7 Due rigori parati e prestazioni in crescendo nel girone di ritorno. Aveva bisogno solo di un po’ di fiducia. Una volta ottenuta, sfodera sicurezza e giocate importanti.

D’INVERNO 6,5 Un anno in più rispetto a Casolare si fa sentire in termini di sicurezza tra i pali. Si alterna in stagione con il collega. Di fatto la Turris tra i pali è stata bel sicura con entrambi.

CELLITTI s.v. Non ha grosse chance per mettersi in mostra.

______________

DIFENSORI

RICCIO 7,5 Stagione da incorniciare per il centrale ex Taranto. Sostanza e qualità palla al piede. Non si passa. Forma un muro invalicabile sia con Di Nunzio che con Varchetta. Agli annali segnaliamo il gol al Bari.

DI NUNZIO 7,5 L’infortunio durante la stagione ne ha frenato l’impiego e la continuità di rendimento, ma resta sempre al top. Si vede che ha esperienza da vendere, dovuta ad una carriera spesa più sui campi di C che di D.

VARCHETTA 8 Un esempio di abnegazione e grinta. Affidamento certo. E tre gol in cassaforte. Varchetta ha dimostrato, ovemai ce ne fosse bisogno, di essere tra i centrali top della categoria.

LAGNENA 6,5 Un lusso averlo come quarto centrale, poi Fabiano lo inventa mediano come ricambio importante a centrocampo. Jolly e uomo spogliatoio.

ESEMPIO 7,5 Parliamo di un classe ’99 al terzo campionato in serie D. Esponenziale la crescita per il terzino corallino. Davvero non riusciamo a trovare prestazione al di sotto della sufficienza.

FORMISANO 6,5 Inventato terzino sinistro, riesce in un’ottima stagione, dove guadagna i galloni da titolare e sfila la casacca di terzino sinistro ad Auriemma con pieno merito.

AURIEMMA 5,5 Parte bene per poi calare in rendimento.

MAROTTA 5 Non dispiace al debutto in Coppa, ma non si ripete negli impegni successivi.

_____________

CENTROCAMPISTI

VACCA 8,5 Quantità e qualità a servizio della squadra. Sono 13 i gol stagionali, alcuni di questi di pregevole fattura. Di più oggettivamente non poteva fare. Trascinatore.

ALIPERTA 8 All’inizio mister Grimaldi gli preferisce Franco, poi si riprende il posto in squadra. Mister Fabiano lo rigenera e diventa il leader del  centrocampo. Faro.

FRANCO 7 Potenzialità enormi per il mancino corallino. Una stagione al di sopra della sufficienza sicuramente e carta preziosa da giocarsi sia durante la gara che dall’inizio. Se cresce in personalità, stiamo di fronte ad un futuro top della categoria. I mezzi tecnici non mancano…

FABIANO 7,5 Moto perpetuo della mediana corallina. Infaticabile ruba palloni, e asfissiante nel pressing. Piacevole scoperta. Futuro assicurato.

FIBIANO/ESPOSITO SV Pochissimi gli spezzoni di gara per i giovanissimi corallini.

LEONE 5,5 Poche apparizioni per lui senza lasciare il segno.

_________________________

ATTACCANTI

LONGO 9 Stagione da record con 27 centri stagionali ed è stato assente anche un mese e mezzo per infortunio. Potenziale da 30 gol annui. Svariate perle da segnalare, partendo dalla rovesciata contro il Castrovillari, passando per la volè contro l’Acireale. Tanto basta.

CELIENTO 7,5 Top assistman della squadra (16) e 9 reti, quasi tutte di pregevole fattura. Al Liguori fa venire il mal di testa ai difensori  avversari, fuori casa un po' meno. Ma la sua stagione resta estremamente positiva…

ADDESSI 7,5 E’ l’alter ego di Celiento sulla fascia opposta. Qualche gol in più rispetto al Marziano, qualche assist in meno. Funambolo.

CUNZI 4 Di fatto è stata la delusione della stagione, conclusa con la messa fuori rosa da parte della società. Parte bene nelle prime apparizioni di coppa e campionato, ma si perde subito causa infortuni a ripetizione. Probabilmente soffre la non titolarità, ma non sfrutta quasi mai le chances che gli vengono concesse. E non sono state poche.

GUARRACINO 7 Ricambio importante del reparto avanzato. Sostituire Longo e/o subentrargli non è facile, trattandosi probabilmente del miglior attaccante della serie D attualmente. Sono 6 le reti in stagione, probabilmente con qualche gara in più avrebbe raggiunto la doppia cifra. Amuleto.

DI DATO 6 Prezioso classe 2000 da crescere sapientemente. Non ha moltissime occasioni per mettersi in mostra, ma la voglia di emergere non manca.

MESSINA E SIGNORELLI s.v. Pochi scampoli di gara per mettersi in mostra.

_______________

MISTER FABIANO 9 Dal suo avvento la Turris ha totalizzato solo 3 punti in meno del Bari. Non è poco… Ha tanti meriti, partendo dalla scoperta di Fabiano in mediana, Formisano inventato terzino sinistro con ottimi risultati ed in generale la scoperta di una quadratura pressoché imperforabile. Riccio in difesa, “uomo suo”, si rivela un trascinatore. Rigenera Aliperta in mediana, messo all’angolo da Grimaldi, e ne fa il faro della manovra corallina. Motivatore.