Turris di ritorno da Roma: il comunicato del club e del Comune...

27.06.2019 13:41 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Turris di ritorno da Roma: il comunicato del club e del Comune...

Sia la Turris che il Comune di Torre del Greco hanno diramato un comunicato riguardo l'incontro tenutosi questa mattina in chiave ripescaggio nella sede della FIGC.

IL BILANCIO DELLA TURRIS - Come da programma, si è svolto stamattina, nella sede della FIGC a Roma, l'incontro tra i dirigenti della Turris (presenti il presidente Antonio Colantonio, il vice presidente Vincenzo D'Oriano e il segretario Giuseppe Panariello) accompagnati per l'occasione dall'Amministrazione Comunale (a rappresentare quest'ultima il capo di Gabinetto Alfonso Ascione e il consigliere giuridico del sindaco Gaetano Coccoli), il Presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli e il Presidente della FIGC Gabriele Gravina.
L'incontro si è svolto in un clima di massima cordialità e serenità, con la parte federale che ha prestato molta attenzione. Quest'ultima è stata dovuta anche e soprattutto per la riconosciuta tradizione sportiva e socio-culturale dell'intera Città di Torre del Greco. 
Durante la discussione, la sinergia dimostrata tra la Turris e l'Amministrazione Comunale, ha dato modo di intervenire, su richiesta del Presidente Ghirelli, al Presidente Federale Gravina. 
I due Presidenti, al termine dell'incontro, sono addivenuti alla considerazione che un'eventuale istanza presentata dalla società Turris, potrebbe determinare una eventuale riapertura dei termini di ripescaggio, laddove non siano state presentate domande atte a coprire le vacanze dell'organico della prossima stagione di Serie C
.

LE CONSIDERAZIONI DEL COMUNE - L’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Giovanni Palomba, così come rappresentato dal Capo di Gabinetto e dal Consigliere giuridico – in sede di discussione - ​ ha da subito colto l’importanza che la circostanza del “ripescaggio” potrebbe rappresentare per l’intera città di Torre del Greco, al punto che ha impegnato cospicue ed importanti risorse economiche, circa un milione di euro, al fine di adeguare l’impianto sportivo “A. Liguori” per la partecipazione al campionato di serie C, in linea con le prescrizioni della Lega Italiana Calcio. I termini del discorso, sono stati quelli di auspicare – prescindendo dai criteri prestabiliti ed oggettivi – l’agognato “ripescaggio” della Turris che vada, così, a dare riconoscimento all’immane sforzo profuso dalla dirigenza calcistica, e, dai calciatori nella trascorsa stagione sportiva.

“L’amministrazione comunale – dichiara il sindaco​ Giovanni Palomba​ – è pienamente consapevole dell’importante occasione che può rappresentare il passaggio in C della Turris. E’ per questo che stiamo ottemperando ed espletando, con solerzia e determinazione, tutti gli atti di nostra competenza per offrire serenità e tranquillità ai dirigenti, ai tifosi, e, ai cittadini tutti. Auspico, ovviamente, che anche la Società faccia la sua parte, iscrivendosi alla Lega Pro, in modo da non vanificare gli importanti risultati conseguiti; anzi, il mio personale augurio è che la Turris possa giocare, sin dalla prima giornata di campionato, nello stadio Amerigo Liguori di Torre del Greco”. ​ ​