Oggi la tanto attesa sentenza del CONI: la D spettatrice interessata

07.09.2018 08:00 di Vincenzo Piergallino  articolo letto 806 volte
Fonte: tratto da Bari Nel Pallone.it
Oggi la tanto attesa sentenza del CONI: la D spettatrice interessata

Oggi pomeriggio arriverà la tanto attesa sentenza del Collegio di garanzia del Coni che potrebbe ribaltare il format della Serie B e ripristinare le 22 squadre.

Ma se oggi il CONI ribadisse la necessità di una B a 22 squadre? Ci potrebbe essere un effetto domino. In quel caso la C perderebbe posti e potrebbe avere l’esigenza di stabilire nuovi criteri di ripescaggio o di ammissione straordinaria: una soluzione, quest’ultima, che andrebbe incontro alle istanze di Avellino, Bari, Messina o Cesena. Più difficile il Taranto, che ha usufruito di un ripescaggio in Lega Pro soltanto due estati fa. Ma si potrebbe anche decidere di non apportare modifiche numeriche alla terza divisione nazionale. In quel caso – cosi come con l’eventuale riconferma del format attuale della cadetteria – non ci sarebbe più nulla da fare.

Un precedente negativo esiste già: nella passata stagione la C partì con 57 squadre (anziché 60) ai nastri di partenza ed a novembre si rimase in 56 in seguito all’esclusione del Modena…