Marsala, patron Cottone cita la Turris nella diatriba Palermo-Savoia: "L'anno scorso sfavorita col Bari, ma quest'anno è stata risarcita..."

24.01.2020 10:28 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Fonte: tratto da calciorosanero.it
Marsala, patron Cottone cita la Turris nella diatriba Palermo-Savoia: "L'anno scorso sfavorita col Bari, ma quest'anno è stata risarcita..."

Parole gravissime quelle del presidente del Marsala Cottone, secondo cui nel girone I il Palermo sarebbe favorito dagli arbitri per aver pagato un milione di euro per iscriversi e hanno diritto ad andare in Serie C. Il patron dei siciliani cita anche il duello Bari-Turris dello scorso anno, parlando anche dei corallini: “E’ sotto gli occhi di tutti che il Palermo è favorito dagli arbitri – dice Cottone a Solosavoia.it – nel dubbio il fischio è sempre a loro favore. Domenica con il Roccella hanno annullato un gol ai calabresi senza motivo, si era parlato di palla uscita, di fuorigioco, ma in realtà non c’era nulla, il portiere palermitano era uscito a farfalle e il gol era regolarissimo. Per non parlare poi del rigore assegnato ai rosanero. E’ come il Bari l’anno scorso con la Turris che avrebbe meritato la promozione, anche se quest’anno ai corallini è stato dato un girone facile come sorta di risarcimento della scorsa stagione”.

Per Cottone il motivo è da cercare nella tassa d’iscrizione molto cara versata dai rosanero. “Il Palermo per essere iscritto al campionato – dice Cottone – ha dovuto versare alla lega ben un milione di euro. E’ come se avesse pagato il lasciapassare per la Serie C. Lo dico con convinzione. Così come dice che non è stato giusto far pagare tanto visto che l’ano prima Bari ed Avellino avevano pagato 300mila euro. Spero che il campionato non sia già finito ma il rischio di ulteriori favori al Palermo è dietro l’angolo, non ci nascondiamo dietro un dito”.