Consiglio Federale: la B torna a 20. In C ripescaggi probabili con le esclusioni di Matera e Piacenza, ma tutto tace sui criteri...

30.01.2019 17:12 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Consiglio Federale: la B torna a 20. In C ripescaggi probabili con le esclusioni di Matera e Piacenza, ma tutto tace sui criteri...

L'atteso consiglio federale ha partorito una svolta nell'intricata situazione relativa al format della serie B. Alla fine si è riusciti a trovare un accordo, che consentirà di portare definitivamente a 20, a partire dalla prossima stagione, il numero della squadre partecipanti al campionato cadetto. A tal scopo, è stato deciso di attribuire, per il campionato in corso, una promozione in più (da 4 a 5) e due retrocessioni in meno (da 9 a 7) alla Serie C.

Così facendo la serie C, tra promozioni e retrocessioni, si ritroverebbe ai nastri di partenza a 60 squadre, senza la necessità in teoria di dover ricorrere a priori a delle integrazioni tramite ripescaggio.

Ma questo concetto rimane esclusivamente teorico, dato che per Matera e Pro Piacenza è stato già avviato l'iter per la revoca dell’affiliazione da parte del presidente federale Gabriele Gravina. Cuneo e Lucchese non se la passano meglio e, se non dovessero presentare la nuova fideiussione di 350mila euro, anche loro sarebbero out in corso d’opera. In questo modo, dato che dovrebbe trattarsi di esclusioni e non di retrocessioni, la nuova C allora si ritroverebbe già ai nastri di partenza del prossimo campionato con dei posti vacanti, da 2 a 4 in base alle situazioni sopra menzionate, che automaticamente determinerebbero dei ripescaggi già sicuri.

Restano da chiarire tra l’altro le modalità - al momento non comunicate - attraverso cui ciò avverrà ed i criteri ripescaggi, con questi ultimi che interessano da vicino la Turris per l’ormai risaputa questione deroga.