TUTTO E' - Restyling Liguori, a che punto è il resto? Riflettori entro fine febbraio...

25.01.2020 15:26 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Fonte: Tutto E' (Nello Giannantonio)
TUTTO E' - Restyling Liguori, a che punto è il resto? Riflettori entro fine febbraio...

La Turris non scherza. Ma questo lo si era capito da tempo. In Comune lo sanno bene e, sbloccata non senza affanni la questione tribuna (ma almeno adesso lo stadio cittadino dispone di nuove certificazioni di agibilità ed antincendi), si stringe per adeguarsi alle altre prescrizioni richieste da quella serie C che la squadra corallina inizia a toccare con un dito. Illuminazione, videosorveglianza e sediolini numerati i tre tasselli per completare un puzzle che comincia a trovare i giusti incastri.

FARI - Travagliata quasi alla pari della questione tribuna è stata, negli ultimi tempi, la vicenda illuminazione, con le torri faro, al momento, ancora “vuote” allo stadio. Mistero su un ordinativo effettuato senza successo in Asia dall'impresa aggiudicataria dell'appalto, che avrebbe esibito al Comune anche copia dell'acconto spedito oltreoceano, assicurando, ora, un nuovo ordine richiesto stavolta in Italia e che, entro la fine di febbraio, consentirebbe il montaggio, al “Liguori”, dei fari compatibili con le caratteristiche richieste dalla Lega di C. Almeno, nel frattempo, impianto e quadri elettrici sono stati predisposti. Unica “variante” sul tema: alcuni fari devono essere posizionati anche a centro tribuna, per cui saranno necessarie prove di carico sulla pensilina in cemento del settore appena restituito dalla magistratura. Nulla, ad ogni modo, in grado di destare particolari preoccupazioni negli uffici comunali di La Salle. Dove il settore Lavori pubblici, diretto dall'architetto D'Angelo, lavora intanto per portarsi avanti su altri interventi, finora inibiti dal sequestro della tribuna.  

VIDEOSORVEGLIANZA - Per le telecamere a circuito chiuso, il progetto esecutivo è praticamente pronto, con ultimi accorgimenti apportati dopo i freschi contatti che il Comune ha avuto con il locale commissariato di polizia al fine del necessario coordinamento. La portata dell'intervento  rientrerebbe in un'estensione contrattuale già prevista nel capitolato relativo all'impianto di illuminazione, con tempi di ultimazione dei lavori stimati attorno alla fine del mese di marzo. 

SEDIOLINI - Una simile soluzione di affidamento dell'appalto, grazie alle economie delle gare nel frattempo espletate per lo stadio, si profila anche per l'altro adempimento richiesto in C: la predisposizione di sediolini numerati e con schienale in almeno due settori dello stadio (tribuna e distinti nel caso di specie). In quest'ottica, ci sono stati recenti contatti tra il Comune e la Lega a proposito dell'installazione delle sedute in un settore con gradinate metalliche come quello distinti del “Liguori”. Tutto risolvibile, con lo spiraglio addirittura di inserirsi in un bando supplementare legato ancora alle Universiadi. Troppa grazia sarebbe dopo il “regalo” della nuova palazzina degli spogliatoi.