Turris, pronto un colpaccio tra i pali: vicino l’ex Juve Lonoce. Colantonio: “Il segnale che non mi arrendo…”

28.08.2019 19:36 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Turris, pronto un colpaccio tra i pali: vicino l’ex Juve Lonoce. Colantonio: “Il segnale che non mi arrendo…”

Non solo la ciliegina in Simonetti. In casa Turris è in dirittura d’arrivo anche un portiere, trattasi del classe 2000 Flavio Lonoce. Il club corallino è vicino ad assicurarsi un vero e proprio colpaccio under, dato che il ragazzo gode di un curriculum molto importante, essendo cresciuto nel settore giovanile della Juventus, in forza alla quale è stato ben 4 anni, prima di andare in prestito al Pordenone nell’ultima stagione.

Ora il promettente estremo difensore ha concluso il suo contratto con i bianconeri e la Turris ha bruciato la concorrenza di Cerignola e Brindisi. Sul web viene descritto come un portiere molto dotato nell’uno contro uno con l’attaccante, forte e deciso nelle prese basse, molto abile anche in quelle aeree. Ottima la sua capacità reattiva ai tiri ravvicinati, possiede anche una presa molto performante.  

Con Simonetti e Lonoce la Turris perfeziona ulteriormente il proprio organico, ribadendo la volontà di provare a vincere il prossimo campionato, come ripetuto anche dal presidente Colantonio:Questi ultimi sforzi sono la dimostrazione che non mi arrendo fin quando non suona la campanella. Nonostante varie peripezie, ho un solo obiettivo in testa e fino alla fine farò di tutto per raggiungerlo. Se ci riuscirò sarò felice, ma anche in caso contrario in questo modo non avrò rimpianti, poiché sarò consapevole di aver fatto tutto ciò che era nelle mie possibilità. Non nascondo che questa è stata un’estate particolare, vari fattori hanno fatto sì che la squadra sembrasse un po’ abbandonata a sè stessa, senza il proprio campo, senza presentazione e senza campagna abbonamenti. Ma nonostante ciò credo che ci siano tutti i presupposti per raggiungere il traguardo prefissato. Riteniamo di aver puntato sulle persone giuste, fornendo a tutti le giuste motivazioni sia economiche che tecniche per esprimersi al massimo. Pertanto mi aspetto molto da tutti, sia dai giocatori confermati che dai volti nuovi. L’organico mi sembra completo e ben assortito, in questo modo il mister potrà schierare diverse formazioni in base alle esigenze”.

Sulla questione stadio Colantonio non si sbilancia: “Da qualche voce istituzionale ho appreso che presto potremmo tornare al Liguori. Ovviamente sarebbe una cosa molto importante per noi. Per le gare ufficiali invece secondo me è quasi impossibile farcela per l’8 settembre. Poi se dovesse esserci questa possibilità, sarei ben felice di essere smentito”.