Primicile avverte il Portici: "Questa volta sarà tutt'altra Turris, speriamo sia l'ultima senza Liguori. Garofalo? Matrimonio in vista..."

05.10.2019 20:33 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Primicile avverte il Portici: "Questa volta sarà tutt'altra Turris, speriamo sia l'ultima senza Liguori. Garofalo? Matrimonio in vista..."

Il direttore generale della Turris Rosario Primicile interviene alla vigilia del derby col Portici, nel quale i corallini saranno chiamati a rispondere alla vittoria esterna del Latte Dolce nell'anticipo di giornata con il Trastevere, che ha permesso ai sassaresi di guadagnare momentaneamente la vetta della classifica: Mi aspetto una Turris arrabbiata -esordisce il dg-. Non tanto per il risultato del Latte Dolce, ma per la voglia di riscattare il mezzo falso di Aprilia e una prova non del tutto convincente in Coppa Italia durante la settimana. Guai però a farsi prendere dall’ansia del risultato, anche perché la squadra è consapevole della sua forza e di avere varie frecce nel suo arco per poter risolvere il match in qualsiasi momento”.

Nessuno strascico invece delle polemiche che caratterizzarono la sfida col Portici dello scorso anno (al termine della quale i biancorossi denunciarono un atteggiamento fin troppo duro e provocatorio da parte degli avversari), anche se Primicile avverte: Questa volta sarà tutt’altra Turris. L’anno scorso a Portici era l’ultima gara fuori casa e avevamo motivazioni diverse. Noi eravamo già certi del secondo posto, loro a caccia dello storico piazzamento play-off. Ci può stare che inconsciamente le due squadre avessero una cattiveria agonistica diversa, ma domani sarà una gara completamente diversa”.

Anche domani la Turris giocherà a campo neutro, ma Primicile lascia aperto uno spiraglio per il ritorno al Liguori già dal prossimo impegno casalingo con il Muravera: La speranza è che quella di domani sia l’ultima gara lontano da Torre. Le ultime notizie parlano di un imminente dissequestro definitivo della Tribuna, il che ci permetterebbe di giocare almeno con questo solo settore aperto, lasciando i Distinti come area cantieristica, nell’attesa che vengano completati i lavori per il cancello d’ingresso e quelli relativi all’impianto di illuminazione. Tuttavia, domani mi aspetto un pubblico numeroso, perché Gragnano dista solo pochi chilometri da Torre e la squadra merita tanta gente al seguito per i risultati che sta ottenendo sul campo. Onestamente la prevendita fin qui è stata un po’ fiacca, ma spero in un’impennata importante nelle prossime ore. Sarebbe un segnale importante anche nei confronti di una società che comunque non sta lesinando sforzi, nonostante vari ostacoli trovati lungo il cammino”.

Infine, il dg corallino lascia aperti ampi margini per il tesseramento di Agostino Garofalo, con l’ex Venezia che da circa due settimane si sta allenando agli ordini di mister Fabiano: Credo che il matrimonio sia abbastanza fattibile. Dopo circa due settimane, durante le quali il giocatore si era preso il tempo necessario per valutare la possibilità di militare in D, scelta comunque non facile per chi come lui fino all’anno scorso ha giocato in B, oggi c’è stato un approccio positivo con lo stesso, il quale si è detto disposto a darci una mano per vincere il campionato. Per noi Garofalo rappresenta un’opportunità last minute e che risponde al profilo che cercavamo. Si tratta di un giocatore dal grande carisma, con esperienza da vendere in serie superiori. Il suo innesto alzerebbe il tasso tecnico della rosa e porterebbe mentalità vincente, fondamentale nei momenti decisivi della stagione. In queste settimane ha mostrato di stare bene fisicamente e di avere forti motivazioni, dimostrandosi un esempio per i più giovani…”.