Il male minore è finire adesso il campionato. Abominevole pensare ad un ritorno in campo...

26.03.2020 20:06 di tuttoturris .com   Vedi letture
© foto di Francesco De Cicco/TuttoLegaPro.com
Il male minore è finire adesso il campionato. Abominevole pensare ad un ritorno in campo...

In un momento del genere ci risulta difficile pensare al calcio giocato. Pare però davvero complicata una ripresa e onestamente abbastanza improponibile giocare a luglio o agosto, con la stagione 2019-20 che si andrebbe ad accavallare con la 2020-21. Fanno male davvero i commenti di chi spera nell'annullamento dei campionati, che andrebbero a vanificare gli sforzi economici di chi ha speso tantissimo in termini economici quest'anno e che ovviamente non ne spenderebbe più nella prossima stagione, perchè non si sentirebbe tutelato, a giusta ragione.

Immaginate gli sforzi profusi dal Benevento, Frosinone o Monza, Reggina o Bari, o Palermo, Mantova e Turris. Le rispettive società, tra le poche forti in una panorama di calcio minore sempre più alla canna del gas, si sentirebbero autorizzate a non far più rotolare il pallone. Allora il male minore, soprattutto dalla B alla D, è fermare definitivamente i campionati. Non ora, magari, anche perché non lo potrebbero dire apertamente i presidenti delle Leghe per ovvi motivi di malcontento di chi insegue in classifica, ma certamente più avanti, perchè la luce in fondo al tunnel non si vede ancora.

Fa tuttavia male sentire e leggere di proposte strambe, come premiare le seconde in classifica di serie D o bloccare retrocessioni. Se bisogna fermare il calcio e limitare i danni, vanno "scontentate" meno società possibili. E fermare i campionati adesso sarebbe la soluzione meno dolorosa. Annullare tutto invece, significherebbe far morire definitivamente il calcio dalla serie B alla D, un danno economico maggiore rispetto al semplice stop definitivo...