Fabiano: "La squadra ha le palle come il suo tecnico. Primo tempo imprecisi e negligenti, ma ripresa di testa e qualità..."

17.11.2019 19:13 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Fabiano: "La squadra ha le palle come il suo tecnico. Primo tempo imprecisi e negligenti, ma ripresa di testa e qualità..."

Mister Fabiano commenta la grande remuntada sulla Torres: “Il nostro primo tempo non è stato malvagio. Sapevamo che la Torres ci avrebbe pressato alto ed eravamo anche riusciti a superare in uscita la loro prima pressione, ma abbiamo sistematicamente sbagliato l’ultimo passaggio, oltre a pagare a caro prezzo alcune negligenze sui gol subiti. Vanno sottolineati, però, anche i meriti agli avversari, che nonostante le assenze rimangono un’ottima squadra, che fin qui ha perso immeritatamente soltanto con il Latte Dolce. Non possiamo pensare di giocare soltanto noi in campo. Chi valuta questo girone, non deve trascurare la grande qualità delle avversarie che lo compongono”.

Il tecnico corallino si sofferma sul cambio di marcia avuto nella ripresa: Nel secondo tempo la squadra ha dimostrato di avere le palline come il suo allenatore, vincendola con personalità e con un atteggiamento tattico ineccepibile, arrivando sul fondo almeno 12 volte. Devo fare i miei complimenti a chi è subentrato e a chi generalmente gioca poco per aver fatto la differenza, sintomo che la Turris ha un’anima oltre ad un ottimo organico”.

Sul cambio di modulo:Nella ripresa siamo passati al 4-2-4, modulo che proviamo spesso in settimana e che abbiamo già adottato nelle gare precedenti, interpretato alla grande dai miei giocatori. Ma, più che per lo schieramento tattico, la Turris l’ha vinta con la testa questa partita, non accontentandosi sul 2-2 e continuando a spingere per il massimo risultato”.

Fabiao aggiunge: Devo elogiare anche il pubblico, che ci ha sostenuto alla grande anche quando eravamo sotto di due reti, trascinato da una ripresa veemente della squadra, non solo di intensità ma anche di grande qualità”.

Sull’infortunio di Longo: Per ora è l’ultimo dei miei problemi, voglio godermi questa vittoria e dare il giusto merito a chi gli è subentrato e non lo ha fatto rimpiangere. Speriamo torni quanto prima, ma sono assolutamente sereno”.