Fabiano a SC: "Bari mostruoso, ma la competitività non è mai mancata. Le assenze? Ha pesato anche quella di Cunzi..."

20.03.2019 12:00 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Fonte: tratto da Sportcampania.it (Cristina Mariano)
Fabiano a SC: "Bari mostruoso, ma la competitività non è mai mancata. Le assenze? Ha pesato anche quella di Cunzi..."

Passato, presente e immediato futuro trattati da mister Fabiano nell'ampia intervista concessa al portale SportCampania.it, cominciando dal suo arrivo a stagione in corso: "Quando sono arrivato eravamo già a meno otto dal Bari, quindi sapevamo che la vittoria del campionato oramai era andata. Eravamo comunque consci di avere una squadra per lottare per un piazzamento alto. Qualche punto lo abbiamo perso per nostro demerito, qualcun altro ce l’hanno fatto perdere e ci troviamo a lottare per questi play-off. A detta di tutti siamo una squadra importante, ma io credo che il Bari è mostruoso, è un intruso per questa categoria. Ha dato tanta notorietà a tutto il girone, lo abbiamo affrontato battendolo il casa nostra e all’andata al San Nicola abbiamo pareggiato".

Sul girone I: "La competitività non è mai mancata. Questo girone non lo facevo da diverso tempo, l’ultimo campionato interregionale l’ho giocato nel girone pugliese e lo vinsi. Ho trovato un buon livello. All’inizio c’erano tante squadre importanti come Acireale, Marsala, Gela, Castrovillari. Dopo che il Bari ha preso il volo molte hanno ridimensionato le rose, noi avviano scelto di mantenere la nostra identità e la nostra rosa. A differenza di altri gironi è un girone più livellato ed equilibrato ma il livello è buono".

Sugli infortuni nella fase clou della stagione: "La mancanza di Longo si è sentita, non a caso è andato subito in gol appena rientrato. Anche l’assenza di Varchetta si è sentita. Quando non c’era abbiamo preso qualche gol di troppo su calcio piazzato. Comunque va fatto un plauso ai miei ragazzi che sono riusciti a sopperire a queste assenze. E nessuno poi cita l’assenza di Cunzi. Il calciatore più rappresentativo e con grande esperienza, che un motivo o un altro ha giocato circa 7 partite e quindi non siano mai riusciti a godercelo. Anche la sua assenza pesa perché è uno di quei calciatori che può fare la differenza. È paragonabile a Floriano del Bari per noi".

Sul finale di stagione: "Da qui alla fine del campionato noi faremo il nostro campionato partita per partita, dando sempre il massimo come abbiamo sempre fatto. Per quanto riguarda il ripescaggio, la società ci sta lavorando però ci deve dare una mano l’amministrazione comunale per avviare i lavori allo stadio e omologarlo alla categoria”.